132
Come in quel giochino della settimana enigmistica, “trova le differenze”. In questo caso non occorre neanche troppo spirito di osservazione per capire che il tragitto di Icardi e Nainggolan prosegue su due binari diversi, nonostante Marotta aveva usato le stesse parole per entrambi: “Sono fuori dal progetto”. Ma intanto l’attaccante argentino è confinato ad Appiano Gentile, mentre il centrocampista è partito con la squadra per la tournée cinese.

SACRIFICIO E INTENSITA' - Conte è felice del suo atteggiamento e dell’approccio agli allenamenti. Il “Ninja” sta lavorando con sacrifico e intensità, caratteristiche che il tecnico salentino apprezza e che lo stanno riportando in altro nelle gerarchie dell’allenatore, che due anni fa è stato vicinissimo a portarlo al Chelsea. Perché Nainggolan ha tutto ciò che serve per essere un calciatore di Conte, che però ama anche un’altra qualità, la costanza, che al centrocampista è mancata molto soprattutto lo scarso anno.

VOTA IL SONDAGGIO - La convocazione alla tournée cinese può far pensare a un cambio di direzione della società nei confronti del Ninja? In realtà da viale della Liberazione filtra che nulla è cambiato rispetto al 7 luglio, data in cui Marotta aveva spiegato come sia Nainggolan che Icardi non facessero parte dei piani della società nerazzurra, ma gli ultimi giorni hanno imposto delle riflessioni, soprattutto a Conte, che non ha messo i due sullo stesso piano. Cosa farà adesso l’Inter? Darà una chance all’ex centrocampista giallorosso o proverà comunque a venderlo fino all’ultimo giorno di mercato?

Poniamo l’interrogativo anche a voi lettori di calciomercato.com: secondo voi è giusto offrire un’altra opportunità a Nainggolan o no? VOTATE IL SONDAGGIO.