L'Inter non vuole farsi trovare impreparata in caso di clamorosa separazione con Mauro Icardi, se non fosse raggiunto un accordo per rinnovare il contratto. Allo stato attuale delle cose, il giocatore argentino si libererebbe automaticamente in caso di versamento della clausola rescissoria da 110 milioni di euro nelle casse del club. cifra che, secondo Il Corriere dello Sport, verrebbe prontamente reinvestita per un nuovo centravanti.

Al momento sono tre le piste che vengono attenzionate maggiormente, la prima delle quali porta a uno dei bomber più contesi sul mercato italiano, quel Krzysztof Piatek che piace anche a Milan, Juventus e Napoli e per il quale Genoa ha sparato altissimo, spingendosi fino a una richiesta di 60 milioni di euro. In alternativa, si guarda a due piste straniere, come l'attaccante classe '96 del Lipsia Timo Werner e Rodrigo del Valencia.