1
Nonostante il momento negativo in casa Inter con il mancato cambio di marcia dalla guida tecnica dei nerazzurri che ha portato un solo punto dal passaggio da Walter Mazzarri a quella di Roberto Mancini, c’è un dato estremamente positivo nel club guidato da Eric Thoir e deriva dal connubio fra quest’ultimo e la località turistica di montagna trentina Pinzolo, scelta dalla Beneamata dall’estate 2014 per i propri ritiri estivi. “L’Inter per noi rappresenta a livello di tifoseria un bacino di utenza abbastanza importante perché anche a livello di spostamenti è molto più facile raggiungerci da Milano rispetto a quanto accadeva con i precedenti ritiri estivi della Juventus, da Torino – ha raccontato l’assessore allo sport dei comuni di Madonna di Campiglio e di Pinzolo Franco Bisti, a margine di una conferenza stampa tenutasi a Palazzo Vecchio a Firenze per presentare la celebre gara di coppa del Mondo di sci denominata ‘3tre’- Non si riescono ad incrementare i numeri rispetto agli anni passati perché d’estate la tradizione dell’italiano è quella di fare fatica a camminare e quindi preferisce il mare ma il ritiro di una squadra di calcio è estremamente molto importante. L’Inter essendo una grande squadra, anche a livello internazionale, è molto conosciuta, ed è molto alto il numero di persone che venuteci a trovare la scorsa estate, stanno tornando in questa prima fase dell’inverno. Per il futuro con Trentino marketing e le varie amministrazioni cittadine ci sarà bisogno di un tavolo con il quale confrontarsi ma per avere grandi numeri di presenze non basta più la natura ed una squadra di calcio, ad esempio per noi l’Inter, di cui siamo molto soddisfatti del connubio con noi, ha comunque un effetto che non possiamo sottovalutare”.