Commenta per primo

Ad Andrea Stramaccioni gli alibi non sono mai piaciuti ed ecco che lo ripete anche oggi, alla vigilia di Inter-Torino, gara che segue il doppio confronto con la Roma, che dall'andata di Coppa Italia è purtroppo uscita vincente.

"Sono stati due incontri a viso aperto quelli con la Roma, le assenze dei giocatori offensivi si sono fatte sentire, davanti ci è mancato qualcosina, sottolineando comunque che chi ha giocato ha fatto una prestazione positiva. Ma io ho sempre staccato le assenze dal risultato, perché non mi piace cercare alibi. In ogni caso, però, ogni squadra ha giocatori più o meno chiave e a noi è capitato spesso che ne venissero a mancare, quindi è chiaro che questo ci abbia creato un po' di difficoltà. Comunque, continuiamo a lavorare così, per un progetto nato questa estate e ora in pieno svolgimento, è giusto dare un po' di tempo ai miei giocatori perché diano il massimo", sottolinea il tecnico.

E a proposito di assenze, a Stramaccioni viene chiesto di quella di Diego Milito, che ancora una volta non compare nella lista dei convocati: "L'assenza di Diego è sempre gravissima, lo sappiamo tutti quanto io lo ritenga importante, sono però fiducioso su un suo rientro a breve. Comunque, come caratteristiche, l'Inter non tornerà sul mercato per un attaccante".

Tra i convocati appare invece Antonio Cassano: "Ha fatto gli ultimi due allenamenti, mi riservo da qui al fischio di inizio se farlo partire dal primo minuto o se farlo entrare a gara in corso".