1
Dopo il successo per 1-0 sul Parma, a Sky Sport parla Andrea Stramaccioni, allenatore dell'Inter: "Per noi è molto importante questa vittoria in un periodo di grande emergenza, i ragazzi hanno dato una grossa prova al presidente, che prima della partita era venuto da noi per sostenerci. Più di così non possiamo dare, abbiamo messo tutto in campo. Io credo che il primo tempo dell'Inter sia stato ben giocato, abbiamo dato continuità sugli esterni e sapevamo che avremmo pagato qualcosa nel secondo tempo. Con la Roma avevamo giocato praticamente con gli stessi di oggi tranne Pereira, loro hanno inserito Biabiany che è stato il più pericoloso dei loro". 
 
Stramaccioni prosegue: "Io sono sempre esposto perché sono l'allenatore, ma sono contento soprattutto per i ragazzi. Schelotto era dolorante per un contrasto con Benalouane, anche su Jonathan ho sentito cose molto ingiuste e oggi è stato decisivo. Kovacic? Con due centrocampisti che lo proteggono sta tirando fuori il meglio, dà il meglio da interno nel centrocampo a tre dove è meno esposto e può abbinare le due fasi. E' un talento straordinario, non so quanti riescano a giocare così a San Siro a 18 anni dopo essere arrivati a gennaio".
 
"Voglio che la squadra abbia la testa alle gare che mancano, so che i direttori stanno lavorando per costruire la nuova Inter - conclude il giovane tecnico romano -. I tifosi non devono avere dubbi sull'impegno del presidente nel costruire una squadra all'altezza. Il nostro futuro ora si chiama Palermo-Inter, dobbiamo finire bene il campionato".