45
INTER

Handanovic 5:
La combina grossa lasciandosi sfuggire dalla mani il pallone che Belotti spinge comodamente in rete. Mette in affanno l’Inter, che per sua fortuna reagisce. Bravo a bloccare un’insidiosa conclusione di Ansaldi.

Godin 7: Mesi di silenzio e sofferenza. Mai una parola fuori posto o una lamentela. Gioca da leader e segna il gol del 2-1 che alleggerisce le spalle ai suoi.

(Dal 31’ s.t. Skriniar: s.v.)

de Vrij 6,5: Lucido, sia in marcatura che in fase di impostazione. Belotti gli scappa via una sola volta.

Bastoni 6: Ancora qualche disattenzione che potrebbe costare cara, come quando concede troppo spazio a Belotti che colpisce la traversa. Gioca con buona personalità.

D’Ambrosio 6: Conte gli chiede di arginare Ola Aina, spinge poco ma esegue i compiti.

(Dal 26’ s.t. Candreva 5,5: Gli capitano due bune chance, le spreca entrambe.

Gagliardini 6: Il periodo non è dei più semplici ma si fa trovare pronto. Sfiora il gol su assist di Eriksen, ma Sirigu gli nega la gioia.

Brozovic 6,5: Volenteroso, vuole mettere a tacere le polemiche. Macina chilometri e gestisce tanti palloni con enorme qualità.

Borja Valero 6,5: Conte gli sta chiedendo di stringere i denti, a centrocampo ci sono gli uomini contati ma lo spagnolo sta mettendo in fila prestazioni sempre convincenti.

Young 7: Si piega col corpo e impatta il pallone di collo-esterno per l’1-1 nerazzurro. Sempre presente nella manovra dei suoi.

(Dal 26’ s.t. Biraghi: s.v.)

Sanchez 7,5: Una scheggia impazzita che toglie ogni sicurezza alla difesa granata. Dribbling, inserimenti, un assist vincente per Godin e un altro meraviglioso per Candreva, però sprecato dall’esterno.

Lautaro 7: Un meraviglioso assist per Young e la rete che gli scrolla di dosso un po’ di scorie.

(Dal 38’ s.t. Eriksen: s.v.)


Conte 6,5: L’Inter gioca bene, crea e finalmente realizza. Subisce ancora gol, ma questa volta per una grave incertezza del portiere.
TORINO

Sirigu 6,5:
Mura la conclusione ravvicinata di Lautaro, non può nulla sulla conclusione a botta sicura di Young, come sul 2-1 di Godin e il 3-1 di Lautaro deviato da Bremer. È bravo prima su Sanchez e poi su Gagliardini.

Izzo 4,5: Lautaro gli sfila alle spalle e serve l’assist vincente per Young. Tiene in gioco Sanchez nell’azione del 2-1 nerazzurro e, pressato dal cileno, perde palla avviando anche il 3-1 per i padroni di casa.

Nkoulou 5,5: Lautaro e Sanchez dialogano che è una meraviglia e per tutta la difesa è un continuo rincorrere.

Bremer 5,5: Sua la sfortunata deviazione che spedisce il pallone calciato da Lautaro alle spalle di Sirigu.

De Silvestri 5,5: Perde il duello con Young. Esce per infortunio.

(Dal 19’ s.t. Singo 6: 19 anni, ma buona personalità)

Rincon: Tanta quantità, non basta.

Meite 5,5: Rimedia un giallo ingenuo che ne condiziona il match. Lì nel mezzo non è solido quanto serve.

(Dal 19’ s.t. Berenguer 5,5: In campo per dare al centrocampo quella qualità che latita, ma non riesce ad imprimere il suo marchio. 

Ansaldi 6: Partita di alti e bassi. Sfiora il gol con un bel destro, Handanovic è attento.

(Dal 19’ s.t. Lukic 5,5: Un’azione personale terminata con un tuffo. Poco altro).

Aina 5,5: Buona gamba e qualche iniziativa personale. Lascia spesso sguarnita la zona di competenza.

Verdi 5: Mai in partita.

(Dal 31’ s.t. Millico 6: Poco tempo a disposizione per lasciare il segno, ma fa vedere le sue qualità).

Belotti 7: Si trova sui piedi un regalo già scartato e ne approfitta immediatamente. Tiene in piedi da solo l’attacco del Torino e colpisce anche una traversa.


Longo 5: Trova un gol di fortuna e si limita a pensare alla gestione.