28
Un matrimonio annunciato ma che non è stato ancora celebrato. Simone Inzaghi  è un allenatore in scadenza: il suo contratto, infatti, terminerà il prossimo 30 giugno. Gli attori della trattativa avevano dichiarato pubblicamente di aver superato gli ostacoli ma  la firma non è ancora arrivata. E molto probabilmente non arriverà nei prossimi quindici giorni. 

Ascolta "Inzaghi, la firma rinviata con la Lazio e i pensieri della Juve" su Spreaker.

I DUBBI DEI TIFOSI - Il rinvio del nero su bianco ha alimentato voci su possibili contrasti e dubbi. Ma non solo, anche di un possibile nuovo assalto della Juventus. Che aveva valutato  più volte il profilo del tecnico piacentino nelle scorse stagioni. Simone Inzaghi piace molto al club bianconero ma ora la scelta è ricaduta su Pirlo e si andrà avanti con questo nuovo corso ancora tutto da sviluppare. Il motivo del ritardo risiede nella volontà di Simone Inzaghi di ottenere della garanzie per i suoi collaboratori, coloro che formano il suo team da diversi anni. 

AUMENTO DELL'INGAGGIO - Tra la Claudio Lotito e Simone Inzaghi è tutto pronto e fissato: salvo clamorose sorprese il nuovo accordo verrà sottoscritto tra la fine di marzo e l'inizio di aprile. Il patron biancoceleste premierà quella che è una sua creatura con adeguamento contrattuale: 2,5 milioni netti a stagione più bonus fino al 2023 o 2024.  La Lazio e Simone Inzaghi andranno avanti insieme, nessun passo indietro. La Juventus ora è solo un'ipotesi remota.