129
L'allenatore dell'Inter, Simone Inzaghi, ha parlato ai microfoni di DAZN al termine della partita vinta contro il Venezia.

DZEKO - "Gol importante? Penso di sì. La squadra ci ha creduto fino alla fine, i ragazzi sono stati bravissimi considerando il periodo e le due partite coi supplementari, più quella di Bergamo e la problematica del gol subito che poteva darci un contraccolpo".

SAN SIRO - "Il problema ora è il campo di San Siro, che diventa ingiocabile. Ora c'è la sosta, la società si sta attrezzando per porre un rimedio. Non è una scusante, perché si può fare meglio anche su un campo così. Ma da 20 giorni qui non si riesce a giocare. Porta a cambiare gioco sia noi che il Milan, che gioca un grandissimo calcio. Non è regolare, penso che le società porranno rimedio".

LAUTARO - "Io penso che a livello di caratteristiche abbiamo Sanchez, Correa e Dzeko ai quali piace giocare. Lautaro può farlo ma oggi avevamo Edin che si sfilava. Lautaro ha fatto 70 minuti molto bene, poi i miei cambi sono stati determinanti: Vecino, Dimarco, Sanchez, Vidal e Dumfries sono stati determinanti perché ci serviva spinta in quel momento e loro sono stati bravissimi".

MESSAGGIO ALLE RIVALI - "Messaggio alle rivali? Direi di sì Abbiamo vinto nove partite su dieci, vinto una Supercoppa e siamo andati agli ottavi di Champions. Vogliamo andare più avanti possibile, sappiamo che è difficile ma vogliamo farlo. Ora ci godiamo il successo e questi 3-4 giorni di riposo, poi andiamo avanti con fiducia come è sempre successo dal giorno del ritrovo a luglio".
DIFESA DA MIGLIORARE - "Obiettivamente, se analizziamo i gol presi mercoledì e quello di stasera dovevamo fare meglio. Nel primo gol abbiamo fatto pressioni isolate poi Henry ha fatto un grandissimo movimento, ma noi dovevamo stare più attenti. Dobbiamo tornare ad essere più feroci: stavamo controllando la partita ed ero sereno, poi quando prendi un gol in quel modo la squadra può scendere di condizione e di idee".

LA SOSTA - "Abbiamo la fortuna che i giocatori rimarranno qui, a parte chi farà lo stage con l'Italia e i sudamericani tranne Vidal. Cercheremo di lavorare nel migliore dei modi, abbiamo un tour de force con partite molto importanti senza dimenticare che adesso abbiamo giocato di sabato due giorni e mezzo dopo aver giocato 120 minuti con l'Empoli. Dobbiamo fare i complimenti al Venezia, visto che loro sono stati signorili a farli a noi all'andata. Ci hanno dato molto fastidio con i loro attaccanti".

Poi in conferenza stampa Inzaghi ha anche parlato di mercato e della possibilità di trovare un sostituto di Correa.

MERCATO - "Sostituire Correa col mercato? Da domani avremo un incontro e valuteremo bene tutto quanto. Ci aspetta un tour-de-force e abbiamo bisogno probabilmente di fare valutazioni attente. Ho una società sempre presente e faremo il meglio possibile".