1
Continua il 2021 da sogno per gli azzurri che hanno dominato e dato spettacolo in quasi tutte le discipline, regalando un’estate meravigliosa al popolo italiano. L’ultimo “oro” giunge grazie al ventiseienne Leonardo Bonanomi, direttamente dalla frontiera sportiva più recente e in costante ascesa: gli eSports.

In occasione del venticinquesimo anniversario di Pokémon, è stata organizzata la Pokémon Global Exhibition che ha visto gareggiare online tutti i migliori videogiocatori delle versioni Scudo e Spada, i celebri titoli che hanno spopolato sulla console Nintendo Switch. Per l’accesso alla prestigiosa competizione internazionale sono stati selezionati i giocatori col miglior piazzamento nella Pokémon Players Cup IV e i campioni dei tornei più importanti di tutto il mondo, tra cui il nostro Bonanomi. La rassegna si è svolta nelle date 30 e 31 ottobre online, e in finale “Ilbona” si è imposto col punteggio di 2-0 ai danni del sudcoreano Wonseok Jung, mantenendo sempre un livello altissimo in una competizione professionistica molto difficile dal punto di vista prettamente tattico.
In seguito al trionfo, com’è giusto che sia, c’è spazio solo per gioia e soddisfazione. “Mi sono divertito a giocare contro alcuni dei giocatori migliori del mondo”, ha dichiarato euforico il giocatore azzurro. Proprio come molti ragazzi nati a cavallo tra la fine degli anni Novanta e l’inizio degli anni Duemila, anche Leonardo è cresciuto con il mito di Pikachu e gli altri personaggi del manga. “Pokémon ha influenzato la mia crescita fin da bambino. Ho bellissimi ricordi dei pomeriggi trascorsi con i miei amici giocando alle console”. Una passione, quella del giovane, che lo ha portato oggi ad essere il giocatore più forte del mondo, regalando al Belpaese un altro riconoscimento per un 2021 a tinte sempre più azzurre.