85
Domani la Nazionale italiana si troverà davanti ad un imprevisto match da dentro o fuori. A Belfast, gli Azzurri saranno impegnati nell’ultima sfida del girone, contro l’Irlanda del Nord, al termine della quale avremo un verdetto: o si va ai mondiali direttamente, o si dovrà passare dagli spareggi che evocano ricordi poco piacevoli. Il CT Roberto Mancini ha parlato così nella conferenza stampa prepartita di oggi.

SULLA PARTITA DI DOMANI - "I cattivi pensieri sono le cose gravi. Questa è una partita di calcio, una partita importante ma noi dobbiamo cercare di fare la nostra gara. Non sarà semplice perché loro hanno sempre concesso poco a chiunque qua. Dobbiamo essere veloci nel gioco e tenere la palla a terra, cose che stiamo facendo da tre anni. Sappiamo che durante il percorso ci sono dei momenti difficili, che a noi non erano ancora capitati. Domani è un momento delicato ma i ragazzi non devono dimenticare quello che abbiamo fatto, tutto qui. Noi dobbiamo vincere ma siamo sicuri che tutte le squadre daranno il massimo, sia la Bulgaria che l’Irlanda. La Nazionale ha sempre pressione, domani ce ne arò un po’ di più. Non è questione di fare tanti gol. Se loro non hanno ancora concesso gol qua ci sarà un motivo, noi dobbiamo vincere ma se riusciremo a fare più gol, tanto meglio.

SUL PAREGGIO CON  LA SVIZZERA - Con la Svizzera abbiamo sofferto dopo il loro vantaggio, ma poi ci è mancato solo il gol della vittoria. Nell’eventualità abbiamo un esame di riparazione a marzo. Ma vogliamo passare già domani sera.

SU BARELLA E TONALI - Domattina valutiamo tutti i ragazzi. Barella è recuperato, Tonali è entrato bene ed è in un momento di ottima forma, quindi potrebbe giocare.

LE PROBABILI FORMAZIONI:

IRLANDA DEL NORD (3-5-2):
Peacock-Farrell; McNair, J. Evans, Cathcart; Dallas, McCann, Davis, Saville, Ferguson; Magennis, Washington. All Baraclough.

ITALIA (4-3-3): Donnarumma; Di Lorenzo, Bonucci, Acerbi, Emerson; Barella, Jorginho, Tonali; Berardi, Insigne, Chiesa. All. Mancini.