31
L'Italia Under 21 di Gigi Di Biagio coglie un successo fondamentale in rimonta contro la Serbia e si avvicina alla qualificazione ai playoff che valgono l'accesso alla fase finale dell'Europeo di categoria dell'anno prossimo. Sotto di due reti dopo poco più di 10' anche a causa di qualche disattenzione difensiva di troppo, gli Azzurrini rimontano già prima dell'intervallo grazie alla doppietta di uno scatenato Belotti. Nella ripresa, Berardi e Longo sprecano da ottima posizione, ma ci pensa proprio l'attaccante del Sassuolo, a un quarto d'ora dalla fine, a regalare la rete da 3 punti che ci consente di scavalcare nella classifica del girone proprio la Serbia e di portarci a -1 dal Belgio, vittorioso in giornata per 6-0 a Cipro. Martedì prossimo, proprio contro i ciprioti servirà un'altra vittoria per essere certi del primato nel raggruppamento.


CRONACA

PRIMO TEMPO: Al 7' apertura di Sturaro per Battocchio, tiro debole di Battocchio. All'8' Serbia in vantaggio con Pesic che sfonda a destra superando Antei e Bianchetti e superando Bardi sul suo palo. Al 12' altra occasione per i serbi, con la punizione di Djurdjevic che filtra in barriera e costringe Bardi alla deviazione in corner. Sugli sviluppi dell'angolo, ancora Pesic (13') anticipa di testa la difesa azzurra e raddoppia. Al 14', ci vuole un altro gran intervento del nostro portiere sulla punizione di Kostic per evitare il tris; un minuto dopo, prima vera occasione azzurra col diagonale a lato di poco di Belotti. Al 24', l'Italia riapre la partita con la rete sotto misura di Belotti, bravo a raccogliere la respinta della barriera serba sulla punizione dal limite di Berardi. 10' più tardi, sempre l'attaccante del Palermo avrebbe la chance per il pareggio, ma il suo tentativo di pallonetto di testa è bloccato da Dmitrovic. Al 41', si rivede pericolosamente la Serbia, ancora su palla inattiva, col colpo di testa largo di poco di Cosic. Al quarto minuto di recupero, Belotti lavora di esperienza su Cosic e guadagna il rigore poi trasformato al 50'.

SECONDO TEMPO: Al 53', prima occasione per i serbi, ma la punizione-cross di Kostic viene respinta con i pugni da Bardi. Al 58', doppia clamorosa occasione per gli Azzurrini: prima Zappacosta salta Petrovic e trova la respinta di Dmitrovic sul suo tiro-cross, poi Longo, su cross di Crisetig, mette a lato di poco di testa da ottima posizione. Al 61', i ragazzi di Di Biagio sprecano ancora, con Berardi che conclude sul fondo con un sinistro al volo dopo la sponda di Longo. L'Italia va ad un passp dal terzo gol al 64' con Berardi, che controlla bene sul lancio di Crisetig ma poi conclude sul palo il suo diagonale. Un minuto più tardi, il neo-entrato Zivkovic sfiora la rete per la Serbia con un sinistro che passa vicino all'incrocio dei pali. Al 75', arriva la rete del sorpasso dell'Italia con Berardi, che si accentra e supera un incerto Dmitrovic con un sinistro potente dal limite. Tornano pericolosi i nostri avversari all'82' con l'azione personale di Kostic conclusa da un diagonale mancino fuori non di molto. All'85' altro brivido per Di Biagio sul diagonale di Cavric, leggermente deviato da Bardi in uscita prima del rinvio di Zappacosta.

Qualificazioni Europeo Under 21, gruppo 9

Ore 17
Cipro-Belgio 0-6


Ore 21

Italia-Serbia 3-2

8', 13' Pesic (S), 23', 49' pt Belotti (I), 75' Berardi (I)


Classifica: Belgio 16, Italia 15, Serbia 13, Cipro 6, Irlanda del Nord 3