Calciomercato.com

  • Juve, Allegri: 'Champions? 4 punti sono tanti. Mancini è bravo, ci ha lasciato i giocatori'

    Juve, Allegri: 'Champions? 4 punti sono tanti. Mancini è bravo, ci ha lasciato i giocatori'

    • Redazione CM
    Dopo il successo sul Verona, il tecnico della Juventus Massimiliano Allegri ha parlato ai microfoni di DAZN: “Non ho sassolini, se li avessi con questo sintetico me li toglierei subito”.

    Il suo umore è lo stesso della sera di Friburgo?
    “La partita era complicata, dopo la sosta è sempre dura. Era una partita sporca, il Verona ti fa giocare male. Siamo stati fermi nei primi 25’, poi abbiamo iniziato a muoverci e abbiamo creato situazioni favorevoli. Potevamo fare meglio negli ultimi minuti ma i ragazzi lo sanno. Stiamo facendo una cosa importante”.

    Kean è da nazionale?
    “È cresciuto molto come altri ragazzi. Mancini ha l’esperienza, ha vinto un Europeo, sa come chiamare i giocatori. Credo che questi ragazzi della Juventus saranno il futuro della nazionale, se non immediato per il prossimo futuro. Roberto è molto bravo, fa le valutazioni per convocare i migliori”.

    Locatelli sta crescendo sempre di più.
    “Ha reagito bene alla non convocazione, non c'è rimasto bene ovviamente. È cresciuto molto, scherma bene davanti alla difesa, muove bene la palla. Deve migliorare ancora in quelle giocate ma è un ragazzo che ha cuore, passione, non si tira mai indietro. Si può sbagliare, giocare meno bene, ma sotto questo aspetto a questa squadra non si può dire niente”.

    Cos’è cambiato dal punto di vista comunicativo da parte vostra?
    “Dopo la sentenza del -15 bisognava fare punti. Eravamo a 23, giocavano a Salerno per non farci superare. Ora siamo al settimo posto, vincendo abbiamo staccato quelle dietro. Poi, sul campo, abbiamo 59 punti, +9 dall’Inter, +7 dalla Lazio, +11 dal Milan e dall’Atalanta ed è un bel risultato. Ora abbiamo la Coppa Italia. Davanti prima o poi qualche partita la vinceranno, non possono perdere sempre. Sappiamo che è difficile, ma ora siamo a 59, anzi a 44 a -4 dal quarto posto. Vedremo, gli obiettivi sono ancora tanti”.

    Quanto servirebbe Del Piero alla Juventus?
    “È stato un calciatore straordinario, ha rappresentato la Juventus per anni e mi ha fatto piacere vederlo allo stadio. Io fatico a fare la formazione, altre valutazioni spettano alla società”.

    Altre Notizie