94
Andrea Pirlo deve ancora risolvere qualche dubbio di formazione per la gara contro il Crotone. Il tempo c'è, perché la Juventus scenderà in campo nel posticipo della 23a giornata di campionato lunedì sera. L'obiettivo dei bianconeri è quello di voltare subito pagina dopo il brutto ko contro il Porto in Champions, l'allenatore però dovrà fare i conti con diversi indisponibili tra infortunati (Chiellini, Bonucci, Arthur e Cuadrado) e squalificati (Rabiot). Uno dei dubbi dell'allenatore è sulla trequarti, dove al momento Ramsey è in vantaggio su Bernardeschi. Un bel rebus per Pirlo, una chance per i due giocatori che non hanno ancora convinto del tutto. Un'altra, l'ennesima occasione. Quella da non perdere. Perché il futuro dei due alla Juve è ancora in bilico. Per motivi diversi, chiaro.

RAMSEY - Il gallese quest'anno sembrava aver trovato continuità, Pirlo lo gestiva con attenzione massima ai dettagli e il gallese aveva ormai messo alle spalle quei maledetti infortuni che lo hanno frenato per tutta la carriera. Escluso il quarto d'ora contro il Porto però nell'ultimo mese l'ex Arsenal non ha mai visto il cambio a causa di problemi muscolari. Contro il Crotone Aaron ha la grande occasione per convincere Pirlo e tutta la dirigenza, tentata da una cessione a fine stagione con la quale farebbe una plusvalenza piena dopo averlo preso a zero nel 2019. Alti e bassi finora in due stagioni e mezzo in bianconero, qualche lampo e tanti, troppi infortuni.
BERNARDESCHI - Non sono quelli - o meglio, non solo - a fermare Bernardeschi. Qui il problema è diverso: qual è il suo ruolo? Difficile da capirlo, ormai. Berna ha giocato davvero dappertutto: arrivato dalla Fiorentina come esterno destro d'attacco, ha giocato nel tridente ma anche trequartista, esterno di centrocampo, mezz'ala, e persino terzino. Contro il Crotone si gioca il posto con Ramsey sulla trequarti, per provare a rilanciarsi e far ricredere chi pensa che la sua avventura alla Juve sia arrivata alla fine. Nell'ultima sessione di mercato l'ex viola ha rifiutato la Bundesliga, convinto di poter giocarsi le sue carte in bianconero dove in questa stagione ha totalizzato 28 presenze (ma solo nove da titolare) e un assist. La sua posizione però è in bilico e se non arriverà una svolta, in estate potrebbe tornare sul mercato.

RETROSCENA BERNA - Lunedì sarà una partita dalle mille emozioni per lui, che a Crotone ha giocato la prima stagione tra i professionisti andando via tra le lacrime durante la cena d'addio. Ragazzo di cuore Berna, che quell'anno aveva trascinato la squadra ai playoff con 12 gol in 38 presenze. Mica male come inizio... Intuizione del ds rossoblù Ursino che guardando una gara della Fiorentina Primavera in televisione rimane colpito dalle qualità del giovane Bernardeschi. Era l'ultimo giorno di mercato, al Crotone serviva proprio un esterno d'attacco per puntare alla promozione in Serie A. Ursino affonda il colpo e porta in Calabria un giocatore che quattro anni dopo la Fiorentina rivenderà alla Juve per 40 milioni. E che lunedì si giocherà una maglia da titolare con Ramsey. In due per un posto, ultime chance per rimanere in bianconero.