125
"E' quello che fa la differenza. perché oltre alla velocità ha qualità, se fosse anche più cattivo sottoporta parleremmo di un altro Di Stefano". Parole di elogio quelle di Fabio Capello, ex allenatore della Juventus, per Juan Cuadrado, sempre più leader tecnico, e non solo, della Juventus. Cambiano gli allenatori, da Sarri a Pirlo fino al ritorno di Allegri, migliora il colombiano, fattore determinante per la Vecchia Signora. 

ASSIST - Maturità tattica e mentale incredibile quella dell'ex Chelsea, che anche con la Colombia ha mostrato tutta la sua forza, tutta la sua leadership, tutta la sua crescita, giocando da terzino, mezzala ed esterno alto. Contro il Malmoe ha giocato altro a destra nel 4-4-2 e ha messo lo zampino sul primo gol di Alex Sandro quello che ha stappato il match. 

CONTRATTO - Una gol in Serie A, un assist in Champions, nel mezzo la gastroenterite che lo ha fermato nella sfida contro il Napoli. Anche con l'assenza fa notare la sua presenza. In scadenza di contratto tra un anno, si sta discutendo il rinnovo da tempo, con un nodo da sciogliere: la durata. La Juve vuole un anno di prolungamento più uno di opzione, il giocatore spinge per un biennale: distanza non insormontabile, ma comunque da colmare. "Per un giocatore fondamentale". Parola di Alex Del Piero.