35

Una Juve che funziona, che parte come favorita nella corsa allo scudetto, ma che ha bisogno ancora di qualche ritocco prima della fine del mercato. Lo ha chiesto a gran voce Conte a Marotta, che sta lavorando per accontentarlo. Matri e Quagliarella restano la priorità del momento, se non partono loro la Juventus non farà altri aquisti, qualcosa però nelle ultime ore sembra essersi sbloccato. Matri è conteso da Roma, Milan e Napoli, Quagliarella dopo aver detto no alla ricca offerta qatariota del Al-Gharafa, si è accordato con il West Ham, che ora deve trovare un'intesa economica con il club bianconero (gli Hammers per ora non vanno oltre la richiesta di prestito).

Piazzato uno dei due attaccanti in esubero, la Juventus presenterà un'offerta ufficiale al Parma per Jonathan Biabiany. Il piano esiste già da tempo, bisogna solo metterlo nero su bianco. Per il 50% del cartellino dell'ex attaccante dell'Inter (l'altra metà è di proprietà della Sampdoria) Marotta offre il centrocampista Fausto Rossi (obiettivo anche di Levante e Villarreal), la metà dell'attaccante Stefano Beltrame e un conguaglio economico. Prima però bisogna vendere, nella speranza che poi non sia troppo tardi.