Calciomercato.com

Juve, l'affare Berardi rivoluziona il mercato: Soulé, Milik e Kostic, qualcuno è di troppo per Allegri

Juve, l'affare Berardi rivoluziona il mercato: Soulé, Milik e Kostic, qualcuno è di troppo per Allegri

  • Gabriele Stragapede
  • 242
Sarà davvero l’estate di Domenico Berardi? Passano gli anni e, come ogni agosto che si rispetti, il nome del numero 10 del Sassuolo diventa uno dei profili più gettonati sul mercato. L’investitura vissuta in neroverde solo lo scorso anno – con il rinnovo sino al 2027, l’aumento dell’ingaggio da 1,8 milioni a circa 3 e la maglia numero 10 – sembrava presagire un presente e un futuro da bandiera nella formazione emiliana. E invece, come un fulmine a ciel sereno, il capitano neroverde torna di moda in casa Juventus. L’ultima opportunità per fare il grande salto di qualità. Quel “non so se ci sarò” pronunciato all’inizio di agosto pare presagire un addio. Bisogna trattare, più facile trovare l’accordo con il giocatore, meno con la dirigenza del Sassuolo. C’è la necessità di sedersi al tavolo con Carnevali e provare a tessere la tela di questo affare. Valutazione iniziale: 25 milioni di euro. Dunque, come arrivare a un accordo che sia favorevole per tutte le parti? E cosa cambierebbe nel reparto offensivo della Juve?

TROVARE LA QUADRA – 25 milioni, dicevamo. Una cifra raggiungibile solo con l’inserimento di una o più contropartite tecniche o impostando la trattativa su una formula che possa spalmare l’investimento per la Vecchia Signora. Prestito oneroso, con obbligo di riscatto a determinate condizioni l’anno successivo e inserimento di un giovane della trattativa. Questi, allo stato attuale dei fatti, sono gli ingredienti per il ritorno di fiamma tra Berardi e la Juventus. Chiaro che, sponda Sassuolo, serva un’apertura. Ed è lo stesso mister Dionisi che può aiutare la trattativa a sbloccarsi.

CONTROPARTITE – Nell’ambiente neroverde, sono due i nomi che stuzzicano l’appetito e la fantasia del proprio allenatore: Matias Soulé e Samuel Iling Jr. Se la Juventus sembra più propensa a inserire nell’affare il primo – sul quale si registra anche l’interesse della Salernitana – Dionisi è fortemente interessato al secondo: un innesto giovane, di talento, che sposa perfettamente la politica societaria adottata negli anni dal Sassuolo, da sempre attenta a visionare, migliorare i migliori talenti sul mercato italiano e non solo. Due giocatori che, in ogni caso, farebbero registrare un’ottima plusvalenza a bilancio. Per l’arrivo di Berardi, dunque, le armi a disposizione della Vecchia Signora ci sono, serve solo trattare con i neroverdi.

CAMBIO MODULO E ALTRO FUTURO IN BILICO – L’arrivo del capitano del Sassuolo, regalerebbe una freccia di assoluto livello all’arco di Allegri. Tra la possibilità di posizionarlo affianco al centravanti di riferimento – leggasi Vlahovic – e l’opzione di cambiare modulo e passare a un tridente ultra offensivo con un 3-4-3 composto dallo stesso Berardi, il serbo e Chiesa. Si perderebbe in stabilità ed equilibrio ma aumenterebbe la capacità e la forza offensiva della formazione di Allegri. E con questa soluzione, ci sono alcuni elementi della rosa bianconera che rischierebbero di trovare meno spazio. Dagli stessi Soulè e Iling, passando per Kean o Milik e arrivando a Kostic. Con il 3-5-2, il riscattato polacco e l’attaccante azzurro avrebbero meno chances di giocarsi le proprie carte in bianconero (con l’ex Marsiglia che si profila come opzione anche per l’attacco della Roma) mentre con il 3-4-3 a trazione offensiva, è chiaro che il futuro di Kostic diventerebbe in bilico. Se già sulla destra si può contare sulla capacità a tutta fascia di Weah, sulla fascia opposta sarebbe meglio optare per un profilo maggiormente difensivo. E in questo, le quotazioni di una permanenza di Cambiaso aumenterebbero vertiginosamente. Il giocatore ex Bologna ha convinto staffe e dirigenza a contare su di lui, facendone pedina importante della Juve di Allegri. Soluzioni future, destini in bilico e un affare da portare in avanti. L’ultimo treno per Berardi può rivoluzionare il mercato alla Continassa.

Altre notizie