55
"Presto saremo più concreti". Parola di Beppe Marotta, la linea guida sul mercato della Juventus è segnata: la dirigenza lavora su più tavoli alla ricerca delle soluzioni ideali, aspettando il saluto ufficiale a Dani Alves che porterà alla prima vera rivoluzione, quella sulle fasce. E non c'è solo il nome di Darmian (il preferito per distacco) come laterale basso: occhio anche a Danilo, terzino del Real Madrid che Paratici apprezza dai tempi del Porto.

OCCHIO ALLE FASCE - Proprio il ds bianconero ieri ha avuto un incontro con il suo agente a Milano per sondare condizioni e fattibilità. Paratici ha preso informazioni, Danilo è cedibile per il Real Madrid e si può discutere per portarlo a Torino. La controindicazione? Il suo status da extracomunitario che escluderebbe l'acquisto di Douglas Costa (due soli posti, uno già dedicato a Bentancur). Ecco perché la Juve e prudente. Senza escludere soluzioni alternative (vedi Joao Cancelo) mentre si insiste sempre di più per Bernardeschi, alla voce esterni alti.
JOLLY FABINHO - C'è poi un discorso a parte legato a Fabinho, centrocampista brasiliano del Monaco ritenuto semplicemente ideale dai dirigenti bianconeri così come da Allegri. Nasce terzino destro di spinta, diventa centrocampista con Jardim, Fabinho ha duttilità, esperienza internazionale e personalità. Sarebbe un gran colpo, la Juve lo sa bene e ha approfondito i contatti in queste ore: per lui ci sono tantissime offerte, dal PSG ai due club di Manchester. Ma i bianconeri si sono messi in fila, pur consapevoli che servono almeno 45 milioni per Fabinho. Un obiettivo complesso, senza mollare N'Zonzi a centrocampo. E così la Juve agisce su più piste. Aspettando di affondare il colpo...