44
A Dubai, in occasione del Globe Soccer, Blaise Matuidi parla di Juventus e Francia, Champions League e Mondiali.

I Mondiali: "Con il Mondiale le cose sono cambiate, la vita cambia anche se io mi sento lo stesso e ho ancora obiettivi importanti da raggiungere. Nel Mondiale la differenza l'ha fatta un gruppo molto forte, che era come una famiglia. Il nostro talento individuale è stato messo al servizio della squadra" 

La Champions: "La Champions League è una competizione importante, con grandi squadre, il livello tecnico è molto alto. Ma anche per il campionato bisogna lavorare tanto a livello fisico e tattico. Ci sono sempre gare difficili per noi, ma oggi abbiamo un campionato competitivo con giocatori forti che ci permettono di fare la differenza. Negli ultimi cinque anni la Juve ha fatto tre finali di Champions, la Roma è arrivata in semifinale. Il campionato italiano ha avuto un momento di difficoltà ma già da qualche anno a questa parte è tornato a essere competitivo e sono sicuro che presto un'italiana vincerà la Champions. Io spero già quest'anno".

Il campionato italiano: "Non penso ci siano campionati migliori di altri, ognuno ha le sue caratteristiche. In Inghilterra il livello è molto alto, quello italiano è forse più tattico anche se ci sono grandi giocatori".