75

Ha rivoluzionato, in meglio, prima la Juve e poi la Nazionale. Ora Antonio Conte è determinato più che mai a fare lo stesso anche al Chelsea, per un arrivo destinato inevitabilmente a cambiare anche la rosa dei blues. Pur avendo finalmente a disposizione quel portafogli pieno di 100 euro, al Chelsea nell'era Conte serviranno prima di tutto giocatori utili alla causa sotto ogni punto di vista, non ultimo quello tattico. Motivo che sta spingendo lontano da Londra anche diversi elementi protagonisti negli ultimi anni. Tra questi anche quell'Oscar che nell'estate passata è stato a lungo in cima alla lista dei desideri di Max Allegri, identificato quale trequartista ideale per il suo credo calcistico ben prima che scoppiasse la telenovela Draxler. Lo avevamo anticipato già nelle scorse settimane, tra gli esclusi di lusso del Chelsea di Conte c'è anche il brasiliano (leggi qui) e proprio in questi giorni il direttore tecnico Michael Emenalo ha comunicato all'agente Giuliano Bertolucci di potersi muovere alla ricerca di offerte gradite. Fissando un prezzo leggermente più alto di quanto vociferato in primavera, ma decisamente più basso dell'estate passata quando si è rivelato fuori portata per la Juve dopo un lungo corteggiamento: 30 milioni di sterline basteranno quest'estate per portarlo via da Londra, poco più di 35 milioni di euro.

 

OSCAR ASPETTA Ma Oscar, che durante il boom del mercato cinese ha rifiutato di seguire il flusso, prima di dire addio al Chelsea vorrebbe avere un confronto diretto con lo stesso Conte per capire se ci possano essere margini per un reintegro nel progetto tattico dell'ormai ex ct della Nazionale: confronto che dovrebbe esserci proprio a ridosso del ritiro del Chelsea, previsto per lunedì prossimo. Solo dopo inizierà il tour del suo agente Bertolucci, di fatto anima brasiliana di quel potente team di impresari sportivi composto anche da Pini Zahavi e Kia Joraabchian, freschi di mandato per Felipe Anderson e a lungo in contatto con la Juve nelle scorse settimane tenendo in vita il sogno Mascherano: capitolo quasi chiuso quello, un altro è pronto a riaprirsi? Allegri lo spera, la Juve osserva la situazione pronta a riaprire una trattativa su basi ben più accessibile rispetto a dodici mesi fa, per un affare che anche in Adidas sarebbero ben felici se andasse in porto, considerando le recenti difficoltà a tener testa alla Nike in Brasile.

@NicolaBalice