125
Il Gip di Torino all'epoca delle conclusioni delle indagini relative all'Inchiesta Prisma sui conti della Juventus rigettò la richiesta dei PM di misure cautelari, arresti, per molti se non tutti gli indagati a partire dal presidente Andrea Agnelli.

Fra le motivazioni che hanno portato il Gip ad annullare, riporta Ansa, c'è stata anche un'intercettazione dell'attuale direttore sportivo, Federico Cherubini, che lo scorso 22 luglio 2021 disse: "Per fortuna alla luce delle recenti visite ci siamo fermati". Frasi confermate poi dai bilancio perché se negli esercizi chiusi al 30 giugno 2019 e al 30 giugno 2020 la voce 'plusvalenze' era pari a 126 milioni e 166 milioni, per l'esercizio chiuso al 30 giugno 2021 era pari solo a 29 milioni.