61
Quella dei terzini è un'emergenza che Maurizio Sarri dovrà gestire per tutta la stagione, a meno che dalla società non arrivi un aiuto in chiave mercato. In particolare, è a sinistra che la Juventus rischia di arrivare alla sosta natalizia del campionato con un Alex Sandro in riserva, considerando che l'unico potenziale sostituto arrivato in estate, Luca Pellegrini, è stato girato immediatamente in prestito al Cagliari per proseguire con maggiore calma il suo percorso di crescita. Via lui, via Spinazzola e pure l'infortunio di De Sciglio a inizio stagione ha complicato i piani del nuovo allenatore, che all'occorrenza sa di poterlo schierare anche sul lato mancino del campo.

UN AIUTO DAL MERCATO - Alex Sandro ha sempre giocato 90 minuti nelle prime sei gare stagionali e a Brescia, per la prima volta, si è visto un calciatore che ha giocato al risparmio, verosimilmente proprio per una condizione atletica che non poteva essere ottimale dopo tanti impegni ravvicinati. Da qui fino a dicembre, dovrà essere bravo Sarri a trovare in casa delle alternative che, oltre all'ex terzino del Milan, possono essere incarnate da Danilo, che nelle esperienze al Real Madrid e al Manchester City è stato spesso impiegato nella stessa zona di campo occupata dal connazionale Alex Sandro. Ma, come dicevamo, il mercato potrebbe venire in soccorso e, qualora la Juventus riuscisse a piazzare quegli esuberi rimasti in rosa dopo la chiusura della sessione estiva (Emre Can, Mandzukic e forse Dybala), ci sarebbe anche un budget da reinvestire prontamente.
OCCHI SU WENDELL - Uno dei nomi da tenere certamente in considerazione è quello di Wendell, esterno classe '93 di proprietà del Bayer Leverkusen, che sarà di scena a Torino il prossimo 1° ottobre, da rivale, in Champions League. Quale migliore occasione per testare sul campo il valore dell'ex Gremio, in scadenza di contratto a giugno 2021 e valutato circa 20 milioni di euro? Allo stesso tempo, restano attuali i piani B che conducono a esterni destri che offrano un'alternativa a Danilo consentendo così il suo slittamento e quello di De Sciglio a sinistra con sempre maggiore insistenza. Sarri gradisce il profilo di Elseid Hysaj, che può occupare entrambe le posizioni ma che il Napoli non libera per meno di 25 milioni; più abbordabili in tal senso due profili come Thomas Meunier del Paris Saint Germain e Santiago Arias dell'Atletico Madrid. Il belga è in scadenza di contratto a giugno e a gennaio può partire a una cifra conveniente, mentre il colombiano non rientra nei piani di Simeone e il club spagnolo non esclude una cessione con la formula del prestito.