Commenta per primo

Meno di un mese fa 'Italia Bianconera', associazione fondata da Fabio Germani, aveva diramato un comunicato in cui chiedeva alla Juventus di rimuovere la stella nel nuovo stadio dedicata a Zbigniew Boniek, vista la sua scarsa gratitudine nei confronti della sua ex squadra. Domenica allo stadio Olimpico, prima della sfida contro il Cesena, c'è stata la parata delle vecchie glorie bianconere proprio per festeggiare l'iniziativa 'Accendi una stella'. E l'ex campione polacco, che ha scritto pagine indelebili nella storia di corso Gelileo Ferraris, ha preferito non presentarsi, sapendo di non essere gradito al pubblico di casa, che del resto non ha perso l'occasione per contestarlo e fischiarlo sonoramente mentre i monitor dell'impianto mandavano in onda i suoi gol.

Continua dunque la contestazione da parte dei supporters bianconeri contro l'ex spalla di Michel Platini. Proteste che invece non hanno colpito, a sorpresa, Ciro Ferrara. L'ex centrale juventino, ora cittì della Nazionale Under 21, è sceso sul terreno di gioco per ricevere la sua stella tra gli applausi e i cori della curva Scirea che lo inneggiavano. Nonostante la pessima stagione sulla panchina bianconera e gli scarsi risultati ottenuti sul campo fino a fine gennaio, l'affetto degli ultras della Signora per lui è rimasto intatto. Due situazioni opposte per chi, come loro, ha comunque fatto la storia della Juventus.