La Croazia è in finale, sospinta dai suoi "italiani". Tutti, tranne Nikola Kalinic, rispedito a casa dopo la lite con il CT Dalic. E pensare che, solamente dodici mesi fa, l'attaccante presentava un certificato medico per "stress da mercato", con valenza di cinque giorni, per prolungare la pantomima ed evitare il ritiro con la Fiorentina, voglioso di passare al Milan. L'ultima stagione lo ha sentenziato e, in dodici mesi, è passato dagli stratagemmi al mangiarsi le mani.