Commenta per primo

 

Michael Konsel, ex portiere della Roma dal 1997 al 1999, ha parlato ai microfoni di Gazzettagiallorossa.it:
 
Un ricordo dei derby che hai giocato? “Non ce n’è uno che ricordo in particolare. Erano tutte partite bellissime, sopratutto quando si giocava in casa. I tifosi romanisti sono indimenticabili e fortissimi. Erano il nostro 12esimo uomo in campo”.
 
Come vi preparava Zeman per il derby? “Ma no, non serve preparare partite del genere: è un derby, sei già preparato. Un vero giocatore della Roma, sopratutto per una partita del così, non ha bisogno degli stimoli dell’allenatore”.
 
Su Zeman? “E’ un allenatore con grande esperienza che sa lavorare sopratutto con i giovani. Secondo me anche lui può fare la differenza durante il derby”.
 
Vi diceva qualcosa di particolare prima del derby?“No, non ci diceva niente di particolare”.
 
Su Goicoechea? “L’ho visto contro il Palermo: mi è piaciuto, ma aveva poco da fare. Ricordiamoci che è un portiere giovanissimo, e il derby sarà una partita molto importante per lui. Vedo comunque un portiere bravo, reattivo, concentrato, che si muove tra i pali e che comunica con i difensori. Zeman cerca sempre portieri così”.
 
Sostituirà Stekelenburg? “E’ ancora troppo presto per dirlo”.
 
Chi sarà l’uomo partita “Non è facile dirlo, per la Roma vedo un Totti in gran forma che continua a fare la differenza. Per la Lazio invece non c’è nessuno come lui”.
 
Pronostico? “Secondo me vince la Roma”.