123
Tutti pazzi per Dejan Kulusevski. L'anno che si sta chiudendo è stato semplicemente fantastico per l'esterno offensivo svedese, passato da essere uno dei migliori giocatori del campionato Primavera a uno dei talenti più ricercati sul mercato. In dodici mesi ha vinto il campionato giovanile con l'Atalanta, ha fatto il salto in Serie A ed è diventato titolare di un Parma che ora sogna in grande, anche grazie ai suoi 4 gol e 7 assist. Tutto questo a 19 anni. Con il 2020 è destinato a cambiare ancora, a sposare un nuovo progetto, a iniziare una nuova sfida, questa volta in una big. Italiana o straniera.

NON TORNA - L'Atalanta, proprietaria del suo cartellino, sa già che non farà ritorno a Bergamo, ma questo per la famiglia Percassi non è un problema. Partito per il Tardini con l'obiettivo di conoscere il calcio dei grandi, Kulusevski in pochi mesi ha bruciato le tappe, dimostrando di essere pronto, nonostante la giovane età, al salto in una grande. Pronto per far centrare al club l'ennesima ricca plusvalenza. Per il suo cartellino sarà asta, la valutazione è di 40 milioni di euro.

TUTTI IN FILA - I club interessati di certo non mancano, anche se al momento le offerte presentate sono state tutte al ribasso. L'Inter si è impegnata ad arrivare a 35, tra base fissa e bonus (con il possibile inserimento di contropartite), il Manchester United ha messo sul tavolo 30 milioni, il Napoli è disposto a spingersi fino a 25. In corsa c'è anche la Juve, che sta studiando la sua proposta. Chi lo vuole, con ogni probabilità, dovrà attendere giugno, perché il Parma vuole far rispettare il contratto di prestito e non intende liberarlo prima della fine della stagione.