206
Dopo cinque anni tra Champions League ed Europa League, l'Atalanta non calcherà i palcoscenici europei il prossimo anno. Conseguenza di una seconda parte di stagione negativa. Se qualcuno però aveva dubbi sulla continuità del progetto e la volontà di ripetere i risultati delle ultime stagioni, è stato subito smentito da questo inizio di calciomercato. Nessuna intenzione di abdicare il posto tra le grandi conquistato in questi anni, anzi. 

DUE COLPI PER IL GASP -  L'Atalanta potrebbe già arrivare a circa 50 milioni spesi sul mercato. Oltre i 20 per il riscatto dalla Juve di Merih Demiral, che rimane comunque sul mercato in attesa di un'offerta vantaggiosa, la dea sta per portare a termine altre due operazioni. Quella per Ederson, centrocampista classe 2002, acquistato a gennaio dalla Salernitana e poi la trattativa per Andrea Pinamonti, tornato all'Inter dopo il prestito ad Empoli. La cifra dell'operazione per il brasiliano è di 15 milioni più il cartellino del giovane difensore Matteo Lovato che farà quindi il percorso inverso. Per Pinamonti invece, ancora non c'è concordanza sulla valutazione dell'attaccante tra i due club ma il giocatore ha scelto l'Atalanta rispedendo al mittente diverse offerte come quella del Monza e della Salernitana. L'Inter continua a chiedere 20 milioni mentre i bergamaschi sono arrivati a 10 milioni più 5 di bonus. C'è ancora distanza ma si lavorerà per colmarla. La nuova Atalanta prende forma, Gasperini sta avendo le risposte sul mercato che chiedeva ed è pronto a riprendersi un posto in Europa.