155
Un rinforzo dalla Premier League. L'Inter al lavoro per rinnovare il centrocampo e guarda in Inghilterra per alzare il tasso di qualità in mezzo. Oltre a Tonali, per il quale la trattativa con il Brescia è vicina alla fumata bianca, Marotta ha nel mirino N'Golo Kanté e Tanguy Ndombélé, in forza rispettivamente al Chelsea e al Tottenham. Due profili diversi, con caratteristiche diverse, entrambi funzionali per l'economia di gioco di Conte, che al momento ha detto sì solo alla conferma di Barella e Sensi. Vecino e Brozovic, infatti, sono sul mercato, per Gagliardini e Borja Valero la situazione è in divenire, entrambi potrebbe partire in un processo di rinnovamento necessario per provare a riportare lo scudetto a Milano.

KANTE - Il centrocampista francese classe 1991 è uno dei nomi in cima alla lista del tecnico salentino, che ha avuto modo apprezzarlo nella sua esperienza a Londra. Il suo legame con il Chelsea scade nel 2023, ma per Lampard è sacrificabile. Abramovich e soprattutto il suo braccio destro ​Marina Granovskaia sono due clienti scomodi con i quali trattare, il Chelsea è una bottega molto cara, ma ci sono i margini per arrivare a un accordo.
NDOMBELE - Più difficile l'ex Lione, classe 1996, per il quale il problema principale è di natura economica. Come Kante, anche Ndombele non rientra nei piani del suo allenatore (in questo caso Mourinho), ma il costo del cartellino, oltre 60 milioni di euro, e lo stipendio, 200 mila sterline a settimana, come il capitano degli Spurs Kane, rendono tutto più complicato. La chiave potrebbe essere Skriniar, sul mercato e corteggiato dal Tottenham.