42
Matteo Politano gioca poco, sempre meno. Perché nei piani di Antonio Conte sembra essere una pedina occasionale, utile all'occorrenza ma non certo determinante negli equilibri di squadra. Ecco perché il mese di gennaio potrebbe davvero significare cessione dopo un'estate passata a rifiutare proposte: oggi Matteo non è più indispensabile per l'Inter, non si può definire in vendita ma di certo la situazione sembra più aperta a dialogare per un'eventuale addio dell'esterno acquistato a titolo definitivo dal Sassuolo.


INCASSO E VOLONTA' - Nei prossimi giorni, l'Inter riceverà due offerte in particolare: una sarà quella del Genoa che cerca un giocatore con quelle caratteristiche per Thiago Motta, ma è un'operazione decisamente complicata. L'altra sarà più importante a livello economico ed è legata alla Fiorentina di Commisso che lo vuole da agosto scorso e torna alla carica. L'assalto viola è stato ripetuto e continuo, da fine dicembre tornerà ad essere pressante perché Politano piace tantissimo e si vorrebbe passare al 4-3-3 con lui e Chiesa larghi. L'Inter ha ottimi rapporti con la Fiorentina e ragionerà su un incasso complessivo superiore ai 20 milioni tra prestito e riscatto, bisognerà capire quanto i viola vorranno investire. Ma anche la volontà del giocatore che vuole provare a restare ancora all'Inter, non ha dato aperture alla cessione e ci ragionerà solo dalla sosta natalizia in avanti. Ecco perché la Fiorentina spera più del Genoa, l'Inter attende al varco e non esclude una cessione. Ma solo alle sue condizioni. A patto che Politano accetti...

Ascolta "Inter, il mercato di Politano" su Spreaker.