206
Un'epoca finisce definitivamente. Dopo 7 anni, l'avventura di Paulo Dybala alla Juventus si avvia alla definitiva chiusura, che avverrà a giugno: non è stato trovato infatti l'accordo con il suo entourage per il rinnovo di contratto, in scadenza a fine stagione. Via a zero, come avvenuto a Donnarumma e Calhanoglu la scorsa estate, come avverrà anche a Kessie ed Insigne: il calcio è cambiato e la dimostrazione arriva anche da Torino. Quello che però al momento più conta è capire che tipo di Juve nascerà senza il numero 10, a partire dall'estate: una rivoluzione copernicana partorita da Agnelli, Arrivabene e Cherubini nel corso dell'inverno, che ha portato alla decisione di non confermare la Joya per puntare su altri profili ed effettuare altre mosse. Calciomercato.com ha provato a fare chiarezza su quali saranno.

LA CONFERMA DI MORATA - La prima mossa è la conferma di Alvaro Morata: l'idea è quella di non privarsi anche dello spagnolo, oltre che dell'argentino, perché la Juve non vuole perderli entrambi a zero. Quello dell'Atletico Madrid, tra l'altro pretendente di Dybala, è un prestito, ma rimpiazzare due top incassando zero non è una situazione che a Torino prendono in considerazione. I contatti con l'agente Juanma Lopez si sono intensificati, l'obiettivo è poi quello di trattare con l'Atletico sul prezzo del riscatto, abbassandolo dai 35 milioni richiesti a 15 più bonus.

I SOLDI DI KEAN PER RASPADORI - Un altro tassello che rischia di restare fuori dal progetto è quello di Moise Kean. La Juve sta cercando una via d'uscita per interrompere il prestito dall'Everton, i soldi destinati al riscatto sarebbero poi girati al Sassuolo per arrivare all'altro 2000 Giacomo Raspadori, anche se la trattativa resta complicata, per le alte richieste da parte dei neroverdi. Il costo del prestito dell'ex PSG è di 3 milioni quest'anno e 4 il  prossimo, il diritto riscatto a condizioni semplici è di 28 milioni più 3 di bonus: se la Juve riuscisse a trovare, assieme all'agente Mino Raiola, una squadra che si arroghi il prestito, che sia Ajax o di nuovo PSG, per l'Everton non ci sarebbe nessun problema, ma i dirigenti Toffees non vogliono vederlo tornare a Liverpool
L'OBIETTIVO ZANIOLO E IL GRANDE COLPO A CENTROCAMPO - Discorso a parte quello legato a Niccolò Zaniolo, da sempre nei radar bianconeri, soprattutto ora che il rinnovo con la Roma è sempre più lontano: contatti avviati ma ancora niente di definito, la volontà in casa Juve è quella di provare a comporre un attacco con Vlahovic, Chiesa, il cui rientro è previsto per agosto, Morata, uno tra Kean e Raspadori e proprio l'ex Inter. Anche se il vero sogno è quello di piazzare il colpo da 90, ma a centrocampo: Gravenberch dell'Ajax rimane una suggestione, ma il vero desiderio è il ritorno sotto la Mole di Paul Pogba, in uscita dallo United. Per la difesa invece i profili di Rudiger e Bremer al centro e Bellanova sulla fascia destra rimangono molto caldi. La Juve che verrà è già in fase embrionale e da oggi sappiamo che nei bianconeri del futuro non ci sarà Dybala. 

@AleDigio89