130
Luciano Spalletti di nuovo in panchina, alla Fiorentina. Uno scenario che assume sempre più credibilità. Il clima in casa viola è pesante, gli ultimi risultati hanno contribuito a deprimere l’ambiente. Un punto nelle ultime tre gare e prestazioni scialbe, a dir poco. Tutti sul banco degli imputati, a partire da Iachini, che a fine stagione non sarà riconfermato. 

INTERESSATO - E allora ecco che, tra i profili studiati dal presidente Commisso (da Blanc a Giampaolo e Juric) si staglia Spalletti. Il tecnico di Certaldo, sotto contratto con l’Inter fino al 30 giugno 2021, è più che aperto a un’esperienza a Firenze. E’ tifoso della Fiorentina, e nei primi contatti tra entourage e dirigenza viola si è parlato di un triennale, soluzione che lo stuzzica e non poco.

TENSIONI PASSATE - Spalletti è però ancora legato contrattualmente all’Inter, con stipendio di 4,5 milioni a stagione, come detto fino al giugno del 2021. Poco meno di un anno di stipendio, dunque, ancora da ricevere. Ed è qui che sorgono i primi ostacoli. Il tecnico lo scorso ottobre è stato vicinissimo alla panchina del Milan, sfumata tra tante tensioni perché non si è trovato un accordo sulla buonuscita. La proposta di 3 milioni dell’Inter aveva anzi fatto infuriare Luciano, indispettito per la richiesta di ‘sconto’ e  i 12 milioni garantiti a Conte, il suo successore sulla panchina nerazzurra.


NUOVA CHANCE - A distanza di mesi, i rapporti tra società e ex allenatore sono sempre freddi. Secondo quanto appreso da Calciomercato.com, Spalletti non ha chiesto all’Inter di essere liberato. Non ancora, almeno. In viale della Liberazione si aspettano infatti una chiamata. La Fiorentina è pronta a dargli una nuova chance, il tecnico sa che per coglierla deve trovare una quadratura del cerchio con l’Inter. La promessa di un triennale in viola potrebbe convincere Luciano ad accettare anche una cifra inferiore rispetto a quanto gli spetterebbe per l’ultimo anno di contratto in nerazzurro. Iachini al lavoro per salvare la faccia, ma la Fiorentina pensa a Spalletti. Con l’Inter che attende, pronta a trattare.