"Esprimi un desiderio". Iniziava così una delle prime riunioni di Allegri da allenatore della Juventus in quell'estate di fuoco dopo le dimissioni di Conte, quando Marotta e Paratici lo solleticavano sul mercato. "Isco", la risposta di Max. Sempre la stessa per giorni, settimane, mesi. Impossibile nonostante più di un tentativo perché lo spagnolo era in decollo al Real Madrid, pepita d'oro intoccabile. Cinque anni dopo è cambiata la Juve con il solo Paratici alla guida (altro grande estimatore di Isco), è cambiato il Real Madrid ma è cambiata soprattutto la situazione di Isco: oggi non è inarrivabile, anzi la rottura con Santiago Solari e i pensieri di addio al Real nella prossima estate sono realtà. Sì, la strada per la Juventus non si era mai aperta così.

CONTATTI CONTINUI - Quel che non è cambiato nel tempo è la stima enorme di Allegri per Isco, convinto più che mai che sia un campione determinante in grado di cambiare volto a una squadra. Paratici lo sa bene, adora Isco in prima persona e ne conosce l'opinione del suo allenatore. Ecco perché il direttore dell'area tecnica bianconera ha captato da settimane più di un segnale dall'entourage del giocatore come da Madrid, la tensione col Real sta salendo e aumenta il margine di manovra. I contatti stanno diventando continui, sempre più frequenti, Isco flirta con la Juventus tramite gli intermediari dell'operazione mentre la dirigenza bianconera ha fatto avvisare il giocatore: c'è la seria volontà di provare a portarlo a Torino nella prossima estate, Real Madrid permettendo, mettendo sul piatto anche cifre importanti. ANCORA PEREZ - Come nella scorsa estate per Ronaldo, l'ultima parola sarà di Florentino Perez e molto dipenderà anche dal nuovo allenatore che sceglierà per il suo Real, ma ad oggi nella testa di Isco l'avventura alla Casa Blanca è considerata davvero agli sgoccioli. C'è un mondo davanti: il prezzo, la concorrenza (Manchester City in testa), le possibili richieste di pedine di scambio da parte del Real. Mai però la Juventus si è sentita così forte sul fronte Isco, c'è la volontà di provarci fino in fondo. E saranno mesi intensi, con i contatti già entrati nel concreto. Sognando Isco, un desiderio da avverare per Max.