132
La Juventus ci ha provato davvero per Paul Pogba. Lo ha fatto ormai da più di un anno, perché l'intenzione di riportare il francese a Torino è datata ma soprattutto potrebbe seriamente ripresentarsi nella prossima estate. Eppure, da aprile 2020 fino ai mesi scorsi, la Juve ha messo sul piatto diverse possibili operazioni che il Manchester United ha rifiutato per motivazioni sempre differenti.


IL RETROSCENA - Ad aprile dello scorso anno, si è intavolato un discorso verbale per potenziali contropartite tecniche: lo United ha rifiutato inizialmente l'idea di prendere uno tra Douglas Costa o Miralem Pjanic, poi finito al Barcellona in un altro scambio. Solo cash per Pogba, oltre 100 milioni, ripetevano da Manchester. Anche quando nei mesi successivi sono spuntate le potenziali pedine Aaron Ramsey e Adrien Rabiot per uno scambio, il Man United ha mantenuto alto il suo muro. Niente scambi, una versione ripetuta con costanza che ha impedito di intavolare una vera e propria trattativa. Solskjaer potrà chiedere le stesse condizioni anche a fronte di un solo anno di contratto per Pogba? Lo diranno i prossimi mesi, la Juve ritenterà...