93
"Milenkovic, insieme a Igor, ha cambiato il modo di giocare della Fiorentina". Parola di Andra Barzagli, uno che di difensori se ne intende. E chissà che non possa succedere anche con la Juventus. Dopo l'addio di Chiellini i bianconeri hanno già voltato pagina e sono a caccia di un centrale che possa sostituire l'ormai ex capitano, meglio ancora se adattabile anche in una delle due fasce.

IL PRESSING - Il profilo di Nikola Milenkovic piace da tempo ai dirigenti della Juve, che lo seguono da anni e già nelle scorse sessioni di mercato avevano tentato un approccio. Da Bernardeschi a Vlahovic, l'asse di mercato Torino-Firenze è sempre molto caldo e anche i rapporti con l'agente del giocatore Fali Ramadani sono ottimi. Ad oggi però non sono state ancora presentate proposte concrete da parte dei bianconeri, la situazione Milenkovic continua ad essere monitorata da vicino e si valuta la situazione per capire se ci saranno margini per affondare il colpo.
LA CLAUSOLA - L'ultima volta che la Juve si è fatta avanti per Milenkovic è stata l'estate scorsa, quando il difensore serbo è stato vicino all'addio alla Fiorentina prima di rinnovare il contratto per un'altra stagione. Stava per andare via a un anno dalla scadenza, poi il pressing continuo dei dirigenti viola è stato decisivo per prolungare fino a giugno 2023. Con una promessa: "Mettiamo una clausola di 15 milioni". Detto, fatto. Non una cifra enorme per un classe '97 con un'esperienza di cinque anni in Serie A. La Juve non lo molla e ci pensa, nella lista del post Chiellini ha il nome di Milenkovic cerchiato in rosso.