152
La Roma si lecca le ferite ma non demorde, dopo che lo scambio tra Leonardo Spinazzola e Matteo Politano non è andato in porto: i giallorossi hanno bisogno di un esterno d'attacco per sostituire Niccolò Zaniolo e lo avevano identificato nell'interista, ma la formula di scambio di prestiti con il terzino ex Juve non ha avuto successo, in seguito agli approfondimenti fisici e al cambio di trattativa voluto dai nerazzurri. 

PETRACHI NON MOLLA POLITANO - Il ds giallorosso Petrachi però non ha ancora rinunciato all'idea di riprendere Politano, ex cresciuto proprio nelle giovanili giallorosse: al momento i rapporti tra Roma e Inter sono pessimi, quindi i procuratori del calciatore devono provare a ricucire lo strappo tra i due club se vogliono provare a riaprire la trattativa, per un passaggio del classe '93 nella capitale. La valutazione per forza di cose non potrà più però essere di 29 milioni di euro. l'Inter proverà a cederlo a titolo definitivo, salvo poi negli ultimi giorni di mercato accettare anche la formula del prestito con obbligo appena sopra i 20 milioni. Nel frattempo il calciatore ha lasciato Roma ed è ripartito alla volta di Milano. 

SUSO-UNDER NON BASTA - L'alternativa al momento porta il nome di Suso, con o a prescindere dallo scambio con Under (e Juan Jesus? Con la Roma pronta a prendere Ibanez dall'Atalanta): i procuratori dei calciatori ci hanno lavorato, il problema rimane la differenza di valutazione dei giocatori da parte dei club e la formula dello scambio di prestiti che non convince appieno. Per il Milan il turco non vale 40 milioni di euro, per la Roma Suso non ne vale 25: ma soprattutto con un ipotetico scambio Fonseca non risolverebbe il problema del sostituto di Zaniolo, perché cedendo Under e prendendo Suso andrebbe in pari come giocatori disponibili per il reparto offensivo, necessitando comunque un altro innesto. Un'altra pista porta allo svizzero del Liverpool, Shaqiri (ex Inter). Le valutazioni sono in corso.
 
@AleDigio89