201
Un'Inter vincente da subito, pretese importanti prima di tutto. Non arretra di un centimetro Antonio Conte nella programmazione per il futuro, questo c'è dietro le sue dichiarazioni sulle "valutazioni" che dovrà fare a fine stagione lui come la società nerazzurra. Allineati sugli acquisti e la rivoluzione della rosa pretesa da Conte, questo l'auspicio di Antonio e della stessa Inter che non ha intenzione di oggi di pensare a un esonero, un allontanamento o comunque un ennesimo ribaltone in panchina. Ma ci sarà comunque da confrontarsi su nomi, idee e pianificazione futura.


LA VERITA' SU ALLEGRI - Per questo c'è da farsi trovare pronti in caso di sorprese, pur essendo Conte la totale priorità per il progetto Inter anche nel 2020/2021. Massimiliano Allegri è il nome che l'Inter tiene in considerazione qualora Antonio arrivasse alla rottura: già vincente in Italia e libero dal contratto con la Juventus, Allegri ha un rapporto forte con Beppe Marotta che consentirebbe una corsia preferenziale. Al momento la soluzione è solo e soltanto ipotetica, non ci sono stati contatti di alcun tipo o dialoghi avviati. Semplicemente, un piano B nella testa della dirigenza nerazzurra solo se con Conte si arrivasse allo strappo. Oggi c'è da giocare, domani da confrontarsi per andare avanti insieme. Nella peggiore delle ipotesi, spunterebbe Allegri. Che è nel mirino del Borussia Dortmund da tempo ma senza decollare nei contatti.