40
L'urna di Ginevra consegna alla Lazio il girone F per la Champions League 2020/21: ecco formazione tipo, stella e cammino degli avversari dei biancocelesti. Partiti in terza fascia: dalla prima fascia arrivano i russi dello Zenit San Pietroburgo; dalla seconda i tedeschi del Borussia Dortmund e dalla quarta i belgi del Bruges.


ZENIT

LA FORMAZIONE TIPO (4-4-2): Kerzhakov; Karavaev, Lovren, Rakitsky, Douglas Santos; Malcom, Ozdoev, Barrios, Driussi; Dzyuba, Azmoun. All. Semak. 

LA STELLA - Malcom, attaccante esterno brasiliano classe 1997. Scuola Corinthians e portato in Europa dal Bordeaux, dove ha trascorso la sua stagione migliore. Due anni fa i francesi lo vendettero per 40 milioni di euro al Barcellona, che lo soffiò alla Roma. Poi la scorsa estate il trasferimento per la stessa cifra in Russia, dove finora ha segnato 5 gol. 

IL CAMMINO - Campione di Russia con ben 15 punti di vantaggio sulla seconda in classifica, la Lokomotiv Mosca. 

I PRECEDENTI - Ci sono due precedenti contro squadre russe. Il primo nei sedicesimi di finale della Coppa Uefa 1997/98 contro il Rotor Volgograd (0-0 all'andata in Russia e 3-0 nel ritorno con gol di Casiraghi, Mancini e Signori). Il secondo nella semifinale della Coppa delle Coppe vinta nel 1998/99: 1-1 all'andata in Russia con gol di Boksic e 0-0 nel ritorno allo stadio Olimpico contro la Lokomotiv Mosca


BORUSSIA DORTMUND

LA FORMAZIONE TIPO
(3-4-2-1): Burki; Emre Can, Akanji, Hummels; Meunier, Dahoud, Witsel, Raphael Guerreiro; Sancho, Brandt; Haaland. All. Favre. 
LA STELLA - Erling Haaland, centravanti norvegese classe 2000. Arrivato nello scorso mercato di gennaio dal Salisburgo per i 20 milioni di euro previsti dalla sua clausola di rescissione, ha avuto un impatto devastante segnando 19 gol in 22 presenze. E' andato in doppia cifra nella passata edizione della Champions, con 8 reti nel Salisburgo e 2 nel Borussia Dortmund. Rappresentato da Mino Raiola, è destinato a essere uno dei pezzi pregiati nelle prossime campagne acquisti. 

IL CAMMINO - Il Borussia Dormund è arrivato secondo in classifica nella Bundesliga tedesca a 13 punti dal Bayern Monaco campione di Germania. 

I PRECEDENTI - Il Borussia Dortmund eliminò la Lazio ai quarti di finale della Coppa Uefa 1994/95: dopo la vittoria per 1-0 all'andata con autorete di Freund, i biancocelesti persero 2-0 al ritorno in Germania con gol di Chapuisat su rigore e dell'ex Riedle a un minuto dal novantesimo. 


BRUGES

LA FORMAZIONE TIPO (4-3-3): Mignolet; Clinton Mata, Kossounou, Deli, Sobol; Vanaken, Rits, Vormer; Diatta, Badji, De Ketelaere. All. Clement. 

LA STELLA - Krepin Diatta, attaccante esterno senegalese classe 1999. Cresciuto in patria all'Oslo FA Dakar, il Bruges lo ha pescato due anni e mezzo fa in Norvegia, acquistandolo dal Sarpsborg 08 per 2 milioni di euro: ora vale già dieci volte tanto. 

IL CAMMINO - Il Bruges ha vinto il campionato belga con ben 15 punti di vantaggio sul Gent. 

I PRECEDENTI - Due precedenti contro squadre belghe nelle fasi a gironi. Il primo nella Champions League 2000/01 con l'Anderlecht, che vinse 1-0 in casa con gol di Radzinski e poi perse 2-1 a Roma con reti di Claudio Lopez, Stoica e Baronio. Il secondo nell'Europa League 2017/18 con lo Zulte-Waregem, sconfitto 2-0 in Italia con gol di Caicedo e Immobile ma vittorioso per 3-2 in Belgio con reti di De Pauw, Heylen, Caicedo, Lucas Leiva e Iseka.