Commenta per primo

 

Buone notizie confermate sul fronte infermeria. La risonanza magnetica a cui si è sottoposto nel primo pomeriggio Sergio Floccari ha confermato le aspettative della vigilia. A distanza di sei giorni dallo stop, la contrattura ai flessori della coscia sinistra continua a migliorare, tanto che già questa mattina l’attaccante calabrese era tornato ad allenarsi, seppur senza forzare, sul terreno di gioco. Nel corso della ripresa in programma domani pomeriggio dovrebbe rientrare regolarmente con il resto del gruppo. Il dubbio in vista della trasferta di Firenze resta ancora in piedi, sarà sciolto solo con il trascorrere dei giorni, dopo aver testato la reazione del muscolo alla ripresa della normale attività. E’ forte la sensazione che farà parte della spedizione, spetterà a Reja decidere se schierarlo dall’inizio o utilizzarlo in corso d’opera. La presenza di Rocchi e Zàrate da questo punto di vista sono una garanzia.

Riscontri confortanti anche per Javier Garrido. Anche nel suo caso, lo staff medico biancoceleste ha confermato il miglioramento della situazione precedente, più grave rispetto a quella del bomber. Il basco si era stirato i flessori della coscia sinistra prima dell’esordio con la Sampdoria. Per almeno 10 giorni si è sottoposto alle cure del caso ed ai relativi trattamenti fisioterapici, per poi tornare a lavorare in campo, in modo differenziato, dall’inizio della scorsa settimana. Oggi ha ripreso anche a calciare, ma necessiterà di altri giorni per migliorare la condizione atletica. Con la Fiorentina verrà tenuto ancora ai box: a sinistra toccherà ancora a Radu.