Commenta per primo

L'allarme è scattato nei giorni scorsi: Klose rischia di saltare il derby contro la Roma. Il problema al ginocchio destro inizia a far preoccupare Reja, che sul tedesco punta tutto per sfatare il tabù Roma. La contusione rimediata a Firenze in campionato ha provocato un ematoma che non si è ancora riassorbito e il ct tedesco Loew contro la Turchia ha deciso di lasciare a riposo l'attaccante che già nelle prossime ore potrebbe fare ritorno a Roma per gli esami del caso.

La situazione è sotto controllo anche perché lo staff medico biancoceleste in questi giorni è stato in costante contatto con quello tedesco, per capire l'evolversi della vicenda. Lo stesso Reja si è spesso sentito telefonicamente con l'attaccante per sincerarsi delle sue condizioni. Klose, dal canto suo, lo ha tranquillizzato: 'Voglio giocare il derby'. Il dubbio in ogni caso verrà sciolto solo a metà settimana quando lo staff medico della Lazio avrà un quadro più chiaro.
 
Chi rischia seriamente di saltare il derby è Dias, che negli ultimi giorni invece di allenarsi è stato sottoposto a sedute di fisioterapia. A tormentare da mesi il pilastro della difesa biancoceleste è il ginocchio destro che continua a gonfiarsi a causa di un'infiammazione al tendine rotuleo e al menisco. Al momento l'unico rimedio è il riposo, altrimenti il brasiliano potrebbe sottoporsi ad un piccolo intervento chirurgico, ipotesi però già scartata in estate in accordo con il giocatore. Reja, comunque, può sorridere visto che contro la Roma potrà contare nuovamente sia su Mauri che su Biava.
 
Intanto, c'è un giallo Matuzalem: lo Shakhtar pretende dal Saragozza l'indennizzo da 13,9 milioni di euro per l'art 17 stabilito dal Tas. In Spagna scrivono che la Fifa punirà sia il club spagnolo sia il centrocampista della Lazio, che rischia due anni di stop, nonostante si siano entrambi rivolti al Tribunale federale svizzero per scongiurare squalifica e penalizzazioni. La decisione potrebbe arrivare addirittura oggi.
 
(Leggo - Edizione Roma)