Calciomercato.com

  • Lazio, le pagelle di CM: Immobile torna al gol senza brillare, Isaksen non ingrana

    Lazio, le pagelle di CM: Immobile torna al gol senza brillare, Isaksen non ingrana

    • Tommaso Fefè
    Lazio – Monza 1-1

    Provedel 6: non può nulla sul gol del pari. Più scenografica che difficile la parata sul tiro di Colpani nella ripresa.

    Marusic 5,5: finché ha Isaksen davanti, dal suo lato la Lazio non ci gioca quasi mai. Si vede di più  nell’ultima mezz’ora, ma restano poche le azione degne di nota.

    Patric 6,5: è lui che si incarica di marcare gli inserimenti dei trequartisti del Monza, che infatti creano molto, ma concludono poco. Salvifico in almeno di un paio di recuperi

    Romagnoli 6: solidità e sicurezza nel marcare Colombo, senza concedergli nulla.

    Hysaj 6: cinquanta minuti di buon ritmo in entrambe le fasi. Sarri lo leva solo perché nella ripresa serviva più corsa nella spinta offensiva. (dal 9’s.t. Pellegrini 6,5: spinge forte per creare superiorità da quel lato. Fa valere la sua fisicità in fase di contenimento)

    Guendouzi 6: propositivo sin dal primo minuto. Svaria su entrambi i lati del campo in fase offensiva, coprendo le spalle alle incursioni di Luis Alberto. (dal 9’s.t. Vecino 6: conferma il buono stato di forma mostrato martedì in coppa, anche giocando da mezzala)

    Cataldi 5: si perde l’inserimento di Gagliardini sul gol del pari. In interdizione non riesce a limitare a dovere le scorribande del Monza sulla trequarti. (dal 30s.t. Rovella 6: quando entra lui la spinta offensiva del Monza si è già ridotta parecchio. Bene comunque in impostazione)

    Luis Alberto 5,5: stasera la luce non si è accesa. Non ha trovato lo spunto per illuminare la serata. E come troppo spesso gli capita, finisce per innervosirsi anche con i compagni.

    Isaksen 5: non sembra aver ancora assorbito a pieno i movimenti che vuole Sarri. Infatti gioca pochissimi palloni (dal 9s.t. Felipe Anderson 6: con il suo ingresso si ravviva tutta la corsia destra della Lazio e arriva qualche azione anche da quel lato)

    Immobile 6: freddo dal dischetto e sfortunato nella ripresa nel cogliere il palo (già il terzo in cinque partite di campionato). Torna al gol, ma la forma migliore è ancora lontana. Lo dimostra il modo in cui si è fatto mangiare in uscita da Di Gregorio sul pallone rubato a tre minuti dalla fine.

    Zaccagni 6: si procura il rigore del vantaggio con un’accelerazione delle sue. Nel secondo tempo cala vistosamente e perde lucidità sbagliando tantissimi cross. (dal 30’s.t. Pedro sv)



    All. Sarri 5: trasformare l’entusiasmo di martedì scorso in fischi non era facile. La sua Lazio c’è riuscita perché è frustrante per i tifosi vedere vanificato il gioco prodotto dalla squadra da errori banali. Ingiustificabile la mancanza di soluzioni alla sterilità offensiva.

    Altre Notizie