Commenta per primo

 

Queste le parole di Edy Reja dopo la vittoria con la Fiorentina:
 
La squadra stasera ha giocato per lei?
Per me no, per i colori e per questa società, l’hanno sempre fatto. Hanno sempre dato dimostrazione di attaccamento per questi colori. Non è stata una settimana come le altre perché qualche problema c’è stato. Mi premeva che la squadra recuperasse dopo la gara di giovedì in Europa League, è un momento che siamo incerottati e in difficoltà. Perdo pezzi per strada invece di recuperarli. Spero di recuperare qualcuno per il derby e che questa situazione di emergenza finisca.
 
Quanto pesa questa vittoria? Ha già avuto un riscontro dalla società?
Ho visto Tare e ci siamo abbracciati. Sono tre punti importanti e pesanti nelle condizioni in cui siamo. Bisogna fare i complimenti ai ragazzi perché hanno gli attributi. Sono stati eccezionali come lo sono stati sempre da due anni a questa parte, da quando sono qui io.
 
Possiamo dire con certezza che domani Reja sarà ancora l’allenatore della Lazio?
Penso che sia il caso di chiudere questo argomento, ne abbiamo parlato oltre misura. Devo fare un appello ai tifosi. Ci sono giocatori che vengono fischiati e questo non va bene perché vestono i colori della Lazio e vanno aiutati soprattutto nei momenti di difficoltà. Vorrei che si riunisse un po’ tutto il popolo della Lazio perché con l’aiuto del pubblico c’è il dodicesimo uomo in campo. Sotterriamo l’ascia di guerra, cerchiamo di guardare avanti e di aiutare questa squadra.
 
Il figlio di Zola ha scritto su Twitter che suo padre verrà presentato domani come nuovo tecnico della Lazio. Come si spiega questa cosa?
Con Zola ci conosciamo, abbiamo vissuto un anno straordinario a Cagliari. Ci siamo sentiti e ci sentiamo spesso durante la settimana. Il mio augurio è che lui possa approdare nel campionato italiano in una squadra importante, magari forse anche la Lazio, non lo so. Questo è un discorso che vedremo domani perché tutto può succedere nel mondo del calcio. Io però sono sereno, ho parlato col Presidente, ci siamo chiariti, come ho detto ieri in conferenza stampa. Io ho sempre avuto dei problemi dove ho allenato, ho litigato spesso con i Presidenti ma ogni tanto ci può anche stare perché dopo liti di questo genere diventa ancora più solida non dico l’amicizia ma il rapporto.