Commenta per primo

Arriva Lorik Cana, e i tifosi si esaltano. Vero, lo conoscono ancora poco, ma anche solo sentendo ciò che si dice di lui si può comprendere quanto servisse all'ambiente laziale un giocatore del genere. 'Il guerriero' - come è stato chiamato in Francia e in Inghilterra - ha sempre dimostrato di essere fedele al suo soprannome, e al Galatasaray non ha potuto che confermarlo, quindi i sostenitori biancocelesti aspettano che continui su questa strada.

C'era bisogno di un personaggio come lui nella Lazio, perchè in campo con i bravi ragazzi non si va da nessuna parte. Serve cattiveria agonistica, serve 'ringhiare' all'avversario, che deve entrare in campo con la consapevolezza che davanti a sé ha una squadra determinata. La Lazio con Cana acquista un buon giocatore ma soprattutto tanta personalità. Un leader vero, come Ledesma, e che proprio con il numero 24 biancoceleste dovrà guidare il centrocampo a delle vere e proprie battaglie sportive.

Una diga che dovrà essere quasi insormontabile, pronta a rompere la manovre avversarie e a far ripartile la squadra. Dal ritiro di Auronzo in poi, Cana prenderà contatto con la sua nuova realtà, ma soprattutto con i suoi nuovi tifosi, che già sognano di vederlo combattere in campo. Il nuovo guerriero della Lazio è pronto ad una nuova sfida. Una sfida che di certo non vorrà perdere.