239
Il Liverpool è la prima finalista della Champions League targata 2021/2022. Dopo il successo per 2-0 nell'andata giocata settimana scorsa ad Anfield con autorete di Estupiann e raddoppio di Mané nel giro di due minuti a inizio ripresa, i Reds vincono in rimonta (3-2) il ritorno in trasferta. Ma non senza brividi, anzi. 

Il Villarreal parte forte e a sorpresa rimonta il doppio svantaggio, chiudendo il primo tempo avanti di due gol. Al 3' Estupinan crossa dalla sinistra sul secondo palo, dove Capoue la gira subito al centro per il tocco di Boulaye Dia, che mette dentro la palla dell'1-0 con Alisson già sbilanciato dietro alla linea di porta. Si tratta del primo gol nelle coppe europee per l'attaccante senegalese classe 1996, arrivato nello scorso mercato estivo dai francesi del Reims per 12 milioni di euro e schierato da Emery al posto di Danjuma. Quest'ultimo è infortunato, così come Yeremy Pino e Alberto Moreno, oltre a Firmino dall'altra parte. Poi a quattro minuti dall'intervallo è ancora Capoue a sfornare un altro assist per il raddoppio di Coquelin. L'Estadio de la Ceramica è una bolgia e assapora l'ennesima impresa dopo quelle vissute con Juventus e Bayern Monaco. 

La musica cambia nella ripresa, quando i padroni di casa abbassano i ritmi di gioco e viene fuori la qualità del Liverpool. Che però deve ringraziare il portiere argentino Geronimo Rulli, beffato prima da un tiro tutt'altro che irresistibile di Fabinho, poi da un colpo di testa di Luis Diaz (fatto entrare da Klopp al posto di uno spento Diogo Jota) sempre sotto le gambe e infine da Mané a porta vuota dopo un'uscita spericolata. Il Villarreal (settimo in classifica nella Liga) esce comunque tra gli applausi. 
Sabato 28 maggio allo Stade de France di Saint Denis a Parigi il Liverpool (alla decima finale di Coppa dei Campioni/Champions League nella propria storia e ancora in corsa per un poker di titoli in questa stagione) sfiderà la vincente di Real Madrid-Manchester City, in campo mercoledì sera dopo lo spettacolare 4-3 dell'andata per i campioni d'Inghilterra allenati da Guardiola. Il quale, a caccia della sua prima Champions lontano da Barcellona, non si fida di Ancelotti. Giustamente, perché quest'anno il Bernabeu ha già regalato delle notte magiche ai Blancos contro PSG e Chelsea. Non c'è due senza tre? In tal caso la Champions andrebbe a una delle squadre in grado di battere l'Inter in questa edizione: il Real Madrid e il Liverpool. Una consolazione o un rimpianto per i nerazzurri di Inzaghi? 


IL TABELLINO:
Villarreal-Liverpool 2-3 
GOL: 3' Dia (V), 41' Coquelin (V), 62' Fabinho (L), 67' Luis Diaz (L), 75' Mané (L). 
VILLARREAL (4-4-2): Rulli; Foyth, Albiol (79' Aurier), Pau Torres, Estupinan (79' Trigueros); Lo Celso, Capoue, Parejo, Coquelin (68' Pedraza); Gerard Moreno (68' Chukwueze), Dia (79' Paco Alcacer). All. Emery. 
LIVERPOOL (4-3-3): Alisson; Alexander-Arnold, Konaté, Van Dijk, Robertson (80' Tsimikas); Keita (80' Henderson), Fabinho (84' Milner), Thiago Alcantara (80' Jones); Salah, Mané, Jota (46' Luis Diaz). All. Klopp. 
Ammoniti: Alexander-Arnold, Lo Celso, Pau Torres. 
Espulso: 86' Capoue (doppia ammonizione).