26
Il suo nome rimane una presenza costante sui taccuini degli uomini mercato dell'Inter, a maggior ragione in una fase della stagione in cui il Manchester United vola e torna ad essere una serissima pretendente per un posto nella prossima Champions League grazie anche ai suoi gol. Parliamo di Anthony Martial che, dopo le incomprensioni dell'era Mourinho, è tornato ad essere un giocatore centrale nel club inglese. Sempre titolare agli ordini di Solskjaer nel post-Covid, l'attaccante francese ha realizzato 4 gol e un assist nelle ultime 5 partite (sono 20 in 40 partite in stagione) e con Marcus Rashford, Greenwood e Bruno Fernandes si sta imponendo come uno dei valori aggiunti dei Red Devils.

UN NUOVO UNITED - In caso di successo stasera contro il Southampton, lo United si ritroverebbe addirittura al terzo posto in Premier League, lasciandosi alle spalle in un colpo solo Leicester e Chelsea e, a 3 giornate dalla fine e con un'Europa League che da agosto la vedrà come una delle favorite (se non la principale candidata) per il successo finale, la stagione può prendere una piega ben diversa rispetto a qualche settimana fa. Cambiando anche le prospettive di un mercato destinato a risentire degli effetti dell'emergenza Covid-19 ma che, in caso di partecipazione alla Champions, si preannuncia piuttosto vivace per una società in cerca di rilancio come il Manchester United. Nuovi giocatori in arrivo, ma soprattutto risorse fresche e un palcoscenico di prestigio come quello europeo per blindare i propri pezzi pregiati, tra cui Martial.
SE PARTE LAUTARO... - L'Inter lo segue ormai da un paio di stagioni, quando sulla panchina sedeva ancora Luciano Spalletti e il suo profilo viene tuttora considerato molto gradito in caso di partenza di Lautaro Martinez. Ancora relativamente giovane (è un classe '95), un talento in parte inesploso e caratteristiche fisiche e atletiche che si sposerebbero a meraviglia anche col calcio proposto da Antonio Conte. I veri ostacoli restano però il contratto rinnovato fino a giugno 2024 (con opzione per un'altra stagione) e una valutazione di mercato non inferiore ai 70 milioni di euro. Un prezzo che può essere trattato al ribasso qualora, per esempio, i Red Devils manifestassero in maniera esplicita il loro interesse per Milan Skriniar per rinforzare il proprio reparto difensivo. Il nuovo United affamato di Champions si gode un Martial tirato a lucido, ma l'Inter resta sempre in agguato.