Non e' un club blasonato, non ha star internazionali, ma il Ludogerets Razgrad è la realtà più sorprendente del calcio bulgaro. Dopo decenni di purgatorio nelle serie minori, negli ultimi tre anni è passato dalla serie c alla vetta del calcio bulgaro, in condominio con il famoso Cska Sofia.

L'escalation della squadra di Razgrad è frutto dei massicci investimenti di Kiril Domuschiev, ricco presidente della Huvepharm, che un po' come l'Anzhi in Russia si è messo in testa di trasformare un modesto club in una squadra capace di arrivare nell'elite del calcio europeo.

L'ultima voce rimbalzata in Italia riguarda l'interessamento per il veterano Hernan Crespo del Parma, ma in attesa dei nomi altisonanti il Ludogorets Razgrad ha fatto firmare fino al 2014 il promettente Tero Mäntylä, 21enne filandese che piaceva a Psv, Torino, AlbinoLeffe e Grosseto.

Mantyla arrichisce una formazione già interessante che si regge sui gol della mezza punta Marcelo Nascimento da Costa e sul mancino ex Strasburgo Gargorov. Da tenere d'occhio anche Christian Kabasele, nazionale belga U19

Tero Mantyla
18.04.1991 a Seinäjoki, Finlandia
Altezza: 1.85 m
Peso: 79 kg
Ruolo: difensore

CARRIERA:
2007 TP-Seinäjoki 24 presenze 0
2008 Portsmouth 8 0
2008-2009 Portsmouth 22 1gol
2009-2010 Portsmouth 15 1 gol
2010 Inter Turku 10 0