Commenta per primo
Marcelino saluta il Valencia con una conferenza stampa, nella quale commenta amaro l'esonero: "Non mi sarei mai aspettato un epilogo del genere. Quando mi hanno dato la notizia, ci ho dato poco credito. Il 19 luglio la proprietà aveva ribadito che c'era fiducia nel nostro lavoro. Com'era possibile che mi stava esonerando il 10 settembre? Tutto è iniziato dal cammino in Copa del Rey: la società voleva che ci concentrassimo solo sul campionato e l'obettivo quarto posto e non si è congratulata per il successo, lo ha fatto solo quando ci siamo visti a Singapore, ma per la qualificazione in Champions. I tifosi volevano vincere la Coppa, così come noi, ma la vittoria ha scatenato il caos: chi lo avrebbe mai detto? Dopo aver raggiunto tutti gli obiettivi, non è normale che lo staff tecnico venga allontanato. Mi sono sentito incredulo e impotente. Un ritorno? Ci piacerebbe, sentiamo che il lavoro sia incompleto e volevamo crescere ancora".