72

Giuseppe Marotta è stato premiato come miglior manager d’Europa: ha preceduto Ferren Soriano (Manchester City) e José Angel Sanchez (Real Madrid). Si tratta di una specie di pallone d’oro dedicato ai dirigenti, un riconoscimento di straordinaria importanza per lui, per la Juve e per tutto il calcio italiano, il quale negli ultimi tempi ha sofferto proprio la mancanza di uomini guida di spessore. Lui lo è, non ci sono dubbi. Eppure la notizia di questo riconoscimento è stata trascurata da tutti o quasi, offuscata perfino dall’ennesima incoronazione di Modric e dall’ennesima sconfitta di Ronaldo. Molti l’hanno relegata in una breve (in gergo giornalistico, una news di poche righe e con un titolo di scarsissima rilevanza), altri l’hanno direttamente ignorata.

LA STORIA DI MAROTTA, I COLPI: CONTINUA SU ILBIANCONERO.COM