Commenta per primo

Pantaleo Corvino lavora. Si guarda attorno, valuta, fa i conti. Per qualcuno ha le idee chiare, anche se le operazioni che — almeno in questa fase iniziale del mercato — hanno come protagonista la Fiorentina, non risultano facili. Anzi.
Prendiamo Pinilla. Il Palermo non fa passare giorno per frenare le mosse della società viola. Eppure Corvino è lì, pronto a mettere a segno la proposta giusta per portare a Rossi un attaccante che potrebbe coprire il vuoto del dopo-Gilardino. Zamparini e il suo ds, comunque, continuano a ripetere che Pinilla non si muove. Pretattica, forse, ma l’operazione è e sarà complessa.

Occhio invece (Juventus e Amauri a prezzo low cost a parte) a che cosa potrebbe accadere a Catania con Maxi Lopez. Al momento la situazione è questa: per la Fiorentina il discorso relativo al bomber argentino è impraticabile. Per il club siciliano, dopo lo strappo con il Milan, Maxi Lopez dovrebbe prendere la strada per l’estero (Inghilterra o Germania). Tutto facile e tutto deciso, ma la situazione potrebbe mutare nel corso delle settimane di mercato. E la Fiorentina — si sussurra — è comunque alla finestra. Maxi Lopez, insomma, è un giocatore dal quale — in questo momento — Corvino ha deciso di prendere le distanze, ma sul quale (proprio come accadde nella trattativa che portò all’acquisto dal Palermo) non mai ha in realtà mollato la presa.

C'è poi un’ipotesi straniera che ciclicamente torna a rimbalzare: la Fiorentina continua a seguire il giovane talento dell’Ajax, Lodeiro e non è da escludere che nel caso fallissero gli assalti ai vari Pinilla, Amauri e Maxi Lopez, la mossa di strappare il sì al giovane Lodeiro potrebbe quella su cui Corvino si concentrerà con maggiore forza.

I 10 milioni che Pulvirenti pretende oggi per liberare l’attaccante? La Fiorentina avrebbe intenzione di tagliare la spesa inserendo nel discorso una contropartita tecnica e i candidati (come già accaduto nella trattativa per Pinilla) potrebbero essere Ljajic o De Silvestri. Da non dimenticare che la società viola ha la necessità di ricollocare anche Felipe.

Intanto, ma per la formazione Primavera, la società viola ha ingaggiato Cheick-Alan Diarra che la prossima settimana (martedì 10) sarà a Firenze per le visite mediche. Diarra, 18 anni, è un attaccante e gioca nel Digione.

Il mercato in uscita, nel frattempo, registra il confronto con l’Inter per risolvere la questione Vargas. La Fiorentina vorrebbe solo 10 milioni in contanti, i nerazzurri frenano e puntano a un tipo di investimento diverso pur confermando che Vargas è un elemento che Ranieri allenerebbe più che volentieri.

Attenzione, infine a Munari. Il giocatore ha ricevuto un paio di offerte da non trascurare. La prima è arrivata dalla Sampdoria, la seconda — probabilmente la più interessante — è firmata Bologna. Di sicuro la Fiorentina farà partire il giocatore solo davanti a un’offerta economica e quindi senza prendere in considerazione prestiti o altre soluzioni.