Calciomercato.com

Mbappé si racconta: 'Mi ripeto che sono il migliore, ma Messi e Ronaldo hanno molte cose più di me'

Mbappé si racconta: 'Mi ripeto che sono il migliore, ma Messi e Ronaldo hanno molte cose più di me'

Kylian Mbappé si racconta in un'intervista a RMC Sport, parlando subito del paragone con Leo Messi e Cristiano Ronaldo: "Ogni volta che scendo in campo mi dico sempre che sono il migliore, ma secondo me Messi e Ronaldo hanno un miliardo di cose in più di me. Sono loro i più forti. Io continuo a ripetermi che sono il top perché non mi pongo mai limiti dando sempre il meglio. Magari a volte qualcuno non lo capisce e si crea una barriera nelle relazioni, dove non si capisce realmente cosa sia la personalità. Per alcuni è semplicemente non lasciare calciare un rigore a un compagno, avere un ingaggio migliore della stella della squadra rivale; ma non è solo quello. La personalità è anche nella preparazione, è il superare se stessi che va ben oltre queste cose superficiali. Ma sarebbe un discorso molto lungo".

MONDIALE e CHAMPIONS - "Ho subito molte critiche quando non segnavo. Ero con le giovanili e mi piaceva dare spettacolo, ed effettivamente non facevo molti gol. Tanti miei allenatori mi dicevano che però nel calcio di oggi bisogna segnare, e per farlo bisognava lavorare sulle stesse mosse. Il Mondiale? Voglio vincerlo di nuovo. Di solito rappresenta il punto più alto per un calciatore, l'obiettivo finale; la possibilità di vincerlo a 19 anni mi porta ad avere l'ambizione di conquistarlo di nuovo. E non vedo l'ora. Anche la Champions è molto importante. Se riuscirà a vincerla penso che vivrò le stesse emozioni provate per il Mondiale, perché a livello di club è la miglior competizione".

Altre notizie