2

In settimana mister Gasperini e il presidente Preziosi si vedranno per progettare il futuro del Genoa. Come già dichiarato più volte, il centrocampo sarà uno dei reparti più toccati dal mercato. La coppia centrale Matuzalem-Bertolacci potrebbe lasciare Genova. Sul brasiliano ci sono dubbi sulla tenuta fisica dopo i tanti infortuni avuti in stagione. Il secondo è entrato nelle mire della Roma, squadra in cui è cresciuto e che detiene la metà del suo cartellino. Tanti i nomi in ballo tra la Capitale e Genova, difficile che si arrivi alla rottura e quindi alla fine Bertolacci potrebbe tornare  a casa per continuare la sua crescita dietro un lauto compenso per le casse rossoblù e forse qualche pedina di scambio (D’Alessandro è l’obiettivo numero uno). 

JUVE E NAPOLI SU STURARO - A quel punto in casa rossoblù inizierà la rivoluzione. Sturaro merita di partire titolare l’anno prossimo. E’ giovane, può e deve crescere ancora, ma quello che ha mostrato in questo primo campionato in Serie A è sintomo di garanzia. La società lo ha blindato allungandogli il contratto, Juventus e Napoli lo visionano, ma resterà al Grifone. Al suo fianco serve un uomo d’ordine, un giocatore che sappia dettare i tempi del gioco, magari con molta esperienza e quindi capace di guidare il giovanissimo compagno di reparto nei momenti difficili.

MERCATO IN ENTRATA - Amorim del Benfica è lontano, Luca Rigoni del Chievo sarebbe l’ideale. E’stato cercato già a gennaio indizio del fatto che sia proprio Gasperini a volerlo. Dopo tanti anni al Chievo non è escluso che voglia provare una nuova avventura ma la bottega della coppia Sartori-Campedelli è cara.  La sensazione è che il Genoa alzerò il pressing e se proprio vedrà impossibile arrivare a Rigoni si volterà da altre parti. Tielmans, 17enne giovane fenomeno dell’Anderlecht è inarrivabile, altri nomi per ora non ne sono spuntati ma da qui a inizio campionato in molti verranno visionati in Italia e non solo.