3

Gli esami strumentali, sostenuti da Pazzini nella mattinata di ieri, hanno escluso fratture o microfratture al perone: una notizia positiva che, tuttavia, non dà certezze per la trasferta di Barcellona. La contusione è stata forte e, tra oggi e domani, si saprà se l'attaccante toscano riuscirà a recuperare in tempo per essere arruolabile al Camp Nou: si tratterebbe di un'assenza pesantissima, visto e considerato il grande stato di forma del nativo di Pescia. In attesa di capire se il Pazzo ce la farà o meno, a Milanello stanno studiando soluzioni alternative per il tridente rossonero. Kevin-Prince Boateng, che ieri ha svolto lavoro personalizzato, dovrebbe recuperare senza grossi problemi dal piccolo fastidio muscolare: il ghanese, salvo imprevisti, verrà schierato esterno destro. Se è certa la presenza di El Shaarawy a sinistra, bisognerà captare chi verrà utilizzato come centravanti: ad oggi, per quel ruolo, il favorito appare M'Baye Niang, che si dovrà tenere pronto anche per un eventuale forfait del Boa. Meno chances per Robinho che, nonostante l'esperienza internazionale, in questo 2013 non è mai partito dal primo minuto. Ci sarebbe anche la carta Bojan Krkic, da non sottovalutare visto che si giocherà nel "suo" stadio, ma che al momento resta una semplice supposizione.